Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Ada Roggio

Caro Babbo Natale

Caro Babbo Natale,

Oggi torno a credere, allora scrivo a...

Caro Babbo Natale
Vorrei tanto da te un Natale speciale
Albero non ne ho.
Ho posto una piccola grotta con la natività su di una colonna di gesso
Mi sento ricca perché ho anch'io il Natale
Ma il mio Natale è freddo, vuoto, silenzioso,
Non ha botti, non ha spumante, non ha voci, non ha sorrisi, non ha amore
Tutto l'amore che mi regalano la famiglia, non mi porta pace
Parlo di un amore perso, finito, che non ha eguale
Tu ora leggendomi dirai, questa donna cosa vuole!
Regali per lei... non ne ho
Caro Babbo Natale
Ricordo
Quanto amore avevo
Quanto amore mettevo con i miei figli nelle domeniche d'avvento
Quanto amore mettevo con loro nel vestire la nostra casa
Quanto amore mettevo nel preparare con loro il presepe
Quanto amore mettevo nel preparare con loro l'albero di Natale
Quanto amore mettevo nel preparare con loro i regali di Natale
Quanto amore mettevo nel preparare con loro i dolci di Natale
Quanto amore mettevo nel preparare con loro il pranzo di Natale
Di quello che è stato, non posso cambiare nulla, è stato
Forse ci ha colpa anche il fato
Perché è successo, non so, forse era scritto in qualche libro nascosto
Oggi cerco pace in qualunque posto
Ma nulla mi fa cambiare allora il regalo che ti chiedo
Fa che di questo ricordo io possa sognare ancora un po.
Composta lunedì 6 dicembre 2010

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Ada Roggio
    Riferimento:
    Barletta 06/12/2010.

    Commenti

    ATTENZIONE: l'autore ha richiesto la moderazione preventiva dei commenti alle proprie opere.
    Invia il tuo commento
    Vota la frase:9.29 in 7 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti