Scritta da: Edoardo Grimoldi

La fontana malata

Clof, clop, cloch,
cloffete,
cloppete,
clocchette,
chchch...
È giù,
nel cortile,
la povera
fontana
malata;
che spasimo!
Sentirla
tossire.
Tossisce,
tossisce,
un poco
si tace...
di nuovo.
Tossisce.
Mia povera
fontana,
il male
che hai
il cuore
mi preme.
Si tace,
non getta
più nulla.
Si tace,
non s'ode
rumore
di sorta
che forse...
che forse
sia morta?
Orrore
Ah! No.
Rieccola,
ancora
tossisce,
Clof, clop, cloch,
cloffete,
cloppete,
chchch...
La tisi
l'uccide.
Dio santo,
quel suo
eterno
tossire
mi fa
morire,
un poco
va bene,
ma tanto...
Che lagno!
Ma Habel!
Vittoria!
Andate,
correte,
chiudete
la fonte,
mi uccide
quel suo
eterno tossire!
Andate,
mettete
qualcosa
per farla
finire,
magari...
magari
morire.
Madonna!
Gesù!
Non più!
Non più.
Mia povera
fontana,
col male
che hai,
finisci
vedrai,
che uccidi
me pure.
Clof, clop, cloch,
cloffete,
cloppete,
clocchete,
chchch...

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Edoardo Grimoldi

    Commenti


    59
    postato da , il
    Una grande triste poesia.
    58
    postato da , il
    bella commuovente tutte le cose belle
    57
    postato da , il
    A me piace,e specialmente quanto dice ….che forse sia morta…Orrore!Ah no!Si vede l'espressione che prova comunque stupenda!
    56
    postato da , il
    bellla,ma che dire non è felice anzi parla di morti
    55
    postato da , il
    a me l'hanno data a scuola,e il continuo non lo aveva!!Allora l ho stampata e imparata e mi ha messo 9!!!!!!!!!!

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:7.52 in 365 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti

    Questo sito contribuisce alla audience di