Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Gerlando Cacciatore

Il progresso

Tu uomo,
ti ritrovi immerso,
in un miscuglio di rumori.
Controlli il materiale,
rettifichi la macchina,
con una monotonia da robot.
In quell'istante, in quell'attimo,
in te non vedo un'anima.
Sei vuoto, senza vita.
Noi abbiamo voluto la tecnologia;
noi abbiamo voluto il progresso.
Adesso ci ritroviamo,
con la cuffia negli orecchi,
come se volessimo
voltare le spalle
a tutto ciò.
Tu uomo, mi rispondi:
È il progresso.
Composta mercoledì 19 ottobre 1977

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Gerlando Cacciatore

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:9.00 in un voto

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti