Scritta da: Silvana Stremiz

Lavandare

Nel campo mezzo grigio e mezzo nero
resta un aratro senza buoi, che pare
dimenticato, tra il vapor leggero.
E cadenzato dalla gora viene
lo sciabordare delle lavandare
con tonfi spessi e lunghe cantilene:
Il vento soffia e nevica la frasca,
e tu non torni ancora al tuo paese!
Quando partisti, come son rimasta!
Come l'aratro in mezzo alla maggese.

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Silvana Stremiz

    Commenti


    13
    postato da , il
    suchi
    12
    postato da , il
    molto bella...profonda ...
    11
    postato da , il
    bella la sto facendo a scuola !!!
    10
    postato da , il
    Bella.

    Nel campo che è per metà arato per metà no
    c’è un aratro senza buoi che sembra

    dimenticato, in mezzo alla nebbia.



    E scandito dalla riva del fiume si sente

    il rumore delle lavandaie che lavano i panni,

    sbattendoli, e lunghe cantilene:



    Il vento soffia e ai rami cadono le foglie,

    e tu non sei ancora tornato!

    da quando sei partito sono rimasta

    come un aratro abbandonato in mezzo al campo.
    9
    postato da , il
    bella...profonda..

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:7.93 in 57 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti