Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Psiche

Scivolando nel blu

Si divertiva, lui.

Tra il serio e il compiaciuto,
sordo ai miei gridi d'aiuto,
mirava dritto al mio cuore
con le sue tristi parole.

Io mi incupivo e mi voltavo a nascondere
il viso, e lui con le dita mi prendeva e
mi rimetteva al mio posto, come
si fa con un quadro, che non
è più dritto ma obliquo, e
pende dalla parte dove
ha perso l'appoggio,
e scivolando va giù
sempre più
giù...

E mi guardava negli occhi, lui.
Due grosse polle d'acqua in cui scrutava
di lampi di gelosia.

Sciocco, lui.
E ingenua, io.
Io che restavo, e sognavo, e speravo...

Non ci fu mai gelosia.
C'erano solo orizzonti viola
disciolti in due oceani di malinconia.

E laggiù in fondo, persa laggiù sullo sfondo cadente, su quella linea insensata e
invisibile dove lo sguardo osa ma non si posa, su quella ferita
del mondo che non è più cielo e non è ancora mare,
lontano, laggiù nel vuoto, dove l'azzurro
si macchia di blu, c'era la mia anima
sola, obliquamente
appesa.

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Psiche

    Commenti

    2
    postato da , il
    Grazie Roxane :-)
    1
    postato da , il
    Perdonami. È bellissima. Ho sbagliato schiacciare la stella. Avevo intenzione di metterle tutte quante. Me la sento quasi mia come poesia. Complimenti.

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:4.00 in 2 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti