Questo sito contribuisce alla audience di
Per ogni nota che vive nel tempo

Poesie dal Libro:Per ogni nota che vive nel tempo

Questo autore lo trovi anche in Diario.
Anno:
2002
Autore:
Giorgio De Luca
Editore:
Noubs

Scritta da: Giorgio De Luca

La bella addormentata

Con i capelli sciolti al vento, distesa,
riposa la bella addormentata.

Nel lento spogliare
gocce di rugiada
le bagnano il viso.

Spalanca i suadenti occhi.

Scalando l'mponente vetta,
sognava d'innamorarsi di lei.

Nel cuore il ricordo.

Lungo le pendici del Gran Sasso
si è fermato il Cavaliere:

aspetta il risveglio della Principessa
per la risposta d'amore.
dal libro "Per ogni nota che vive nel tempo" di Giorgio De Luca
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Giorgio De Luca

    Grazie papà

    Parte silenziosa
    la nave,
    togliendo l'ancora
    dove spesso
    mi aggrappavo.

    La mia preghiera
    ti accompagna
    mentre il vento
    solleva
    ogni pensiero.

    Grazie papà
    per aver costruito
    la lunga strada
    che attraversa
    la Vita.

    Aspetterò lo stelo
    del fiore
    perdere i petali
    per l'abbraccio eterno
    nel celeste regno.
    dal libro "Per ogni nota che vive nel tempo" di Giorgio De Luca
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Giorgio De Luca

      Maledetto inverno

      Non c'era sole quel giorno.

      Tutto sembrava spegnersi
      in un convulso pianto.

      Un mantello di nebbia
      avvolse di mistero i sogni.

      La finestra della vita
      sembrava chiudersi
      alla primavera.

      Prigioniero della disperazione,
      prese per mano la speranza.

      Camminarono insieme...

      Un tiepido raggio illuminò
      la cima innevata del monte.

      Spuntò un fiore...

      Tornò a sorridere.
      dal libro "Per ogni nota che vive nel tempo" di Giorgio De Luca
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Giorgio De Luca

        L'italia contadina

        Pulcinella rimase imbronciato...

        Napoli, per un giorno non fu sua.
        L'allegria si riversò su di essa,
        colorandola di festa.

        In centomila marciarono sotto
        lo sguardo attento dell'eroe
        dei due mondi che, in groppa
        al suo cavallo, s'inchinò
        per ringraziare.

        Nella Città Reale,
        l'Italia contadina chiese
        a gran voce rispetto.

        Dalla roccaforte Angioina,
        palloncini colorati di speranza
        disegnarono il cielo...
        dal libro "Per ogni nota che vive nel tempo" di Giorgio De Luca
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Giorgio De Luca

          Padre mio

          Lungo le pendici del monte
          un vecchietto coperto di stracci
          scendeva a fatica, sorretto
          da un nodoso bastone.

          Negli occhi tanta sofferenza.

          Mi sono fermato per dissetarlo,
          rinfrescarlo.

          È svanito, confondendosi
          con lo scintillio di stelle.

          Oh Padre, Padre mio!

          Sei venuto per mostrarmi la strada,
          quella giusta per giungere a Te.

          Io, umile pastore, a piccoli passi
          condurrò il mio gregge
          su quel sublime monte
          dove ad aspettare ci sei Tu.
          dal libro "Per ogni nota che vive nel tempo" di Giorgio De Luca
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Giorgio De Luca

            Meraviglioso amore

            Dalla loggia si affaccia sul mare,
            scruta l'orizzonte,
            le crespe onde.

            I giochi d'acqua,
            come i racconti d'amore,
            appartengono ai ricordi.

            Le emozioni spaziano nel tempo
            varcando i confini dell'universo.

            Per dichiarare il suo amore
            sfiderà l'inverno, aspetterà
            che il vento plachi le sue ire.

            Solo quando la tempesta
            avrà fine, una piccola onda
            bagnerà il suo corpo tra i colori
            iridescenti dell'arcobaleno.
            dal libro "Per ogni nota che vive nel tempo" di Giorgio De Luca
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Giorgio De Luca

              L'uguaglianza

              Sopravvive alla miseria subendo
              la prepotenza degli anziani.

              Sogni angosciosi movimentano
              le lunghe notti.

              Al risveglio, attraverso un sentiero
              impervio e contrastato, continua
              il cammino verso la speranza...

              Quel ragazzo nero dal cuore d'oro,
              ha vinto la scommessa con la vita
              perché ha creduto nel principio
              d'uguaglianza e libertà degli uomini.
              dal libro "Per ogni nota che vive nel tempo" di Giorgio De Luca
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Giorgio De Luca

                Un attimo per capire

                Ho camminato sopra
                una crosta di terra
                senza trovare
                quel che cercavo.

                Ho chiesto a un bambino
                se sapeva di un posto
                nascosto nel cielo,
                è bastato un attimo
                per capire.

                Ha scritto una lettera
                di ghiaccio,
                si è sciolta sotto
                un tiepido raggio.

                Una luce mi fa strada
                nell'immensa valle del sole.

                Mi sono fermato:

                finalmente ho trovato
                quello che cercavo.
                dal libro "Per ogni nota che vive nel tempo" di Giorgio De Luca
                Vota la poesia: Commenta
                  Scritta da: Giorgio De Luca

                  Va', non aspettarmi

                  A volte la mente vaga
                  dentro un labirinto
                  di vie intrecciate.

                  Ti assale il desiderio
                  di sfidare te stesso,
                  combattere il nemico
                  che si annida nel tuo "io".

                  La tua immagine si sdoppia,
                  la parte migliore di te
                  viene calpestata
                  dalla prepotenza del male.

                  Vuoi farti ergere ad eroe,
                  passare per colui che era forte,
                  invece troverai solo biasimo
                  per un gesto inutile.

                  Ci sarà pietà
                  solo per quella mente
                  corrosa dal dubbio
                  per una scelta.

                  Hai deciso di andare via:

                  "Va', non aspettarmi".
                  dal libro "Per ogni nota che vive nel tempo" di Giorgio De Luca
                  Vota la poesia: Commenta