Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Victor Hugo

Romanziere e poeta, nato venerdì 26 febbraio 1802 a Besançon (Francia), morto venerdì 22 maggio 1885 a Parigi (Francia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Faccio tutto ciò che posso

Faccio tutto ciò che posso
perché il mio amore
non ti disturbi,
ti guardo di nascosto,
ti sorrido quando non mi vedi.
Poso il mio sguardo
e la mia anima ovunque
vorrei posare i miei baci:
sui tuoi capelli,
sulla tua fronte,
sui tuoi occhi,
sulle tue labbra,
ovunque le carezze
abbiano libero accesso.
Victor Hugo
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Sharmas

    L'uomo e la donna

    L'uomo è la più elevata delle creature.
    La donna è il più sublime degli ideali.
    Dio fece per l'uomo un trono, per la donna un altare.
    Il trono esalta, l'altare santifica.

    L'uomo è il cervello. La donna il cuore.
    Il cervello fabbrica luce, il cuore produce amore.
    La luce feconda, l'amore resuscita.
    L'uomo è forte per la ragione.
    La donna è invincibile per le lacrime.
    La ragione convince, le lacrime commuovono.

    L'uomo è capace di tutti gli eroismi.
    La donna di tutti i martìri.
    L'eroismo nobilita, il martirio sublima.
    L'uomo ha la supremazia.
    La donna la preferenza.
    La supremazia significa forza;
    la preferenza rappresenta il diritto.

    L'uomo è un genio. La donna un angelo.
    Il genio è incommensurabile;
    l'angelo indefinibile.
    L'aspirazione dell'uomo è la gloria suprema.
    L'aspirazione della donna è la virtù estrema.
    La gloria rende tutto grande; la virtù rende tutto divino.

    L'uomo è un codice. La donna un vangelo.
    Il codice corregge, il vangelo perfeziona.
    L'uomo pensa. La donna sogna.
    Pensare è avere il cranio di una larva;
    sognare è avere sulla fronte un'aureola.

    L'uomo è un oceano. La donna un lago.
    L'oceano ha la perla che adorna;
    il lago la poesia che abbaglia.
    L'uomo è l'aquila che vola.
    La donna è l'usignolo che canta.
    Volare è dominare lo spazio;
    cantare è conquistare l'Anima.

    L'uomo è un tempio. La donna il sacrario.
    Dinanzi al tempio ci scopriamo;
    davanti al sacrario ci inginocchiamo. Infine:
    l'uomo si trova dove termina la terra,
    la donna dove comincia il cielo.
    Victor Hugo
    Vota la poesia: Commenta