Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Umberto Zaccarini

Questo autore lo trovi anche in Racconti e in Diario.

Scritta da: Umberto

Ho visto

Ho visto la luce della prima stella del tramonto,
la volli cogliere per te... ma non fu sufficiente.
Ho visto il bagliore dorato del sole sul mare,
lo volli cogliere per te... ma non fu sufficiente.

Ho visto un fiore azzurro tra l'erba, non lo colsi
... per poterlo guardare assieme a te anche domani
... per pensare a te anche domani.
Umberto Zaccarini
Composta domenica 21 aprile 2002
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Umberto

    Ho lanciato un sasso

    Ho lanciato un sasso verso il cielo del tramonto
    per scacciare una nuvola che ti rassomiglia.
    Cammino lungo la spiaggia di sera, le mani in tasca, lo sguardo lontano in un clima dov'è facile la tristezza;
    il mio cuore grida ma nelle orecchie solo il suono delle onde.
    Non ho mai avuto una nonna che mi raccontasse bugie prima di addormentarmi,
    quello che ho imparato sull'amore è nei miei occhi umidi, che hanno letto dal cuore.
    Quando le lacrime finirono, iniziò a piangere il cuore,
    e lentamente ad indurirsi fino a non riconoscere più certi sentimenti;
    ci sono momenti in cui è difficile notare persino chi ti sorride.
    L'effetto di quei sorrisi è simile a quello di un sasso lanciato verso il cielo:
    lui atterrerà chissà dove, loro si poseranno altrove.

    Perché tutta questa follia?
    Forse Follia ed Amore un tempo erano amici, prima delle barricate erette dallo sconforto.

    Da qualche parte qualcuno grida.
    Alzo lo sguardo,
    In lontananza vedo un sasso che si alza verso un'altra nuvola...
    Umberto Zaccarini
    Composta martedì 7 novembre 2006
    Vota la poesia: Commenta