Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Sonia Abbondante

Disoccupata, nato martedì 11 gennaio 1977 a napoli (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Racconti.

Scritta da: Sonia Abbondante

Carnevale

Dopo le vacanze di natale ecco Carnevale con
Arlecchino e Pulcinella rendon la festa più bella.
Ci sono giorni surreali che sono davvero speciali,
mentre in Brasile c'e un 'altro stile.
Con una vita di grande serietà ora c'e un po'
di felicità. Dopo tanti orchi di fama cattiva
c'e Minnie con Topolino e Paperino
arriva un mondo più carino. Tra un po' chiuderanno
battenti e noi non saremo tanto contenti
non ci rimane che aspettare il prossimo Carnevale.
Sonia Abbondante
Composta lunedì 10 febbraio 2014
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Sonia Abbondante
    Era un uomo che amava
    che tanto donava.
    Ha lottato per la pace e per l'amore
    ha reso l'uomo migliore.
    A chi si allontanava dal suo cammino
    gli rimaneva sempre vicino
    senza giudicare
    sempre pronto a perdonare
    Il primo maggio
    ti renderemo omaggio
    e dopo San Giuseppe e San Gennaro
    comparirai anche tu sul nostro calendario.
    Intanto ti mando un bacio in cielo
    sperando che si realizzi il tuo desiderio
    quello di avere un mondo più vero.
    Sonia Abbondante
    Composta giovedì 30 gennaio 2014
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Sonia Abbondante

      Natura matrigna

      Oh Natura matrigna e austera ci vuoi far vivere una vita più serena?
      Con questa onda potente hai fatto tremare tutto l'oriente devastando il mondo intero ma è successo per davvero?
      Hai travolto i nostri fratelli e i nostri bambini e noi gli saremo vicini
      Teniamoci tutti per mano per affrontare questo mondo inumano.
      Non vi rimane che lottare per un futuro da riconquistare.
      Sonia Abbondante
      Composta giovedì 30 gennaio 2014
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Sonia Abbondante
        Stringete forte le nostre dita
        perché non siete pronti ad affrontare la vita
        e se ci sono orchi cattivi
        non temete vi saremo vicini.
        Come sono belli
        felici e spensierati questi bimbi appena nati
        e sono molto piccini i miei nipotini
        e quando sarete in grado di affrontare questa vita
        allora potete lasciare le nostre dita.
        Quando li vedo arrivare non posso non esultare
        e gioire e farvi divertire.
        Mi trasmettete molto amore
        da farmi cambiare umore e ci fate incantare
        per il vostro modo di amare
        e grazie per essere cosi dolci e carini
        e per potervi chiamare nipotini.
        Sonia Abbondante
        Composta giovedì 30 gennaio 2014
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Sonia Abbondante

          La perla

          Dentro di noi c'è una perla
          che non tutti sanno di averla
          sta nascosta in una fortezza
          e la apre
          chi è all'altezza.
          Solo tu animo nobile e leale
          puoi capire questa realtà
          così speciale
          e rimani incantato
          in un mondo
          così fatato.
          Tu animo nobile e sereno
          sai vivere in un mondo
          così vero?
          Non rimane che esplorare
          con il pericolo
          che ti possa innamorare
          in questa vita diversa
          dal normale.
          Sonia Abbondante
          Composta sabato 4 gennaio 2014
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Sonia Abbondante

            Stelle

            Guardate quelle stelle unite luminose e belle
            che sembran sorelle,
            come sono spensierate complici e pazze
            si sono promesse di stare nello stesso
            cielo stellato e che non ci avrebbe mai abbandonato.
            Sei mutata e ti sei allontanata, dal nostro firmamento,
            e ora ci manca la nostra stella luminosa e bella
            che era come una sorella.
            Sonia Abbondante
            Composta sabato 4 gennaio 2014
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Sonia Abbondante

              L'arcobaleno

              Mi affaccio alla finestra e ammiro il cielo
              e mi sento in paradiso
              con il suo immenso sorriso.
              Avverto un atmosfera di pace
              e un cielo sereno
              perché guardo l'arcobaleno.
              Circondandomi da questi colori
              con delle nuove sensazioni
              come il bianco il rosso e l'arancione
              per affrontare ogni giorno un nuovo sole.
              Quest'anima colorata
              sarà molto amata
              con la speranza di essere premiata.
              Se un giorno verrà oscurata la mia visione
              è per il mio cattivo umore ma non vi allarmate
              mi basta guardarvi sul vostro viso
              per farmi ritornare il sorriso,
              e cercare il vostro amore
              per farmi cambiare umore
              e sicuramente tornerà il sereno
              perché ho sempre il mio arcobaleno.
              Sonia Abbondante
              Composta sabato 4 gennaio 2014
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Sonia Abbondante

                Il mio eden

                Ho sradicato quest'erbaccia ostile
                la mia aspirazione e recintare
                questo parco di fantastici ornamenti.
                Con delle delizie autentiche, eque
                che mi sappiano comprendere.
                Staccati, erbaccia, dal mio eden
                ho l'esigenza di avere un fiore
                vicino, non puoi intuire la mia
                originalità poiché non esplori
                altri recinti.
                Sonia Abbondante
                Composta mercoledì 18 dicembre 2013
                Vota la poesia: Commenta
                  Scritta da: Sonia Abbondante

                  La libertà

                  Cosa succede in questa società?
                  E che non abbiamo la libertà.

                  Pieno di pregiudizio e risentimento
                  e che viviamo in un mondo spento

                  non c'è nessuno che ci illumini la via
                  e allora accendiamola con un po' di fantasia.

                  Dovrebbero proteggerci e migliorare la società
                  e ridarci la libertà.

                  Questo sasso potente
                  ha ridicolizzato l'ambiente

                  e ora non ci rimane che sognare
                  che tutto possa cambiare.
                  Sonia Abbondante
                  Composta mercoledì 18 dicembre 2013
                  Vota la poesia: Commenta
                    Scritta da: Sonia Abbondante

                    A Salvatore

                    Quel pupazzo
                    al tuo amore durante il tragitto
                    ha procurato molto dolore.
                    Eri in una gabbia dorata
                    con la tua anima
                    tormentata, triste
                    e sacrificata
                    in quel mondo reale
                    che tanto
                    ti ha fatto penare.
                    Ora sei libero
                    di amare
                    con questa vita
                    più ideale.
                    C'è un posto vuoto
                    nel nostro cuore tutto d'amare
                    che solo tu
                    puoi colmare.
                    Vorrei abbracciare il cielo
                    e l'arcobaleno
                    e mi rendo conto che ti trovi
                    in un luogo più sereno.
                    Prima
                    il tuo nome era una realtà
                    e ora si chiama
                    eternità.
                    Sonia Abbondante
                    Composta mercoledì 18 dicembre 2013
                    Vota la poesia: Commenta