Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Silver Eagle

Questo autore lo trovi anche in Umorismo.

Scritta da: Silver Eagle
Nel sonno viola dei lillà, il profumo, come una preghiera riempiva l'aria; mi sentii guidato dalle direzioni del firmamento, piu generoso di una ninna nanna, l'anima mia fu presa come bersaglio

Curioso di conoscere tutti gli equipaggi del cuore portatore vichingo di correnti e clamori
Quando nei miei pensieri finirono le battaglie, la sera mi fece entrare nel bosco a respirare.

Negli invisibili fruscii dei risvegli solitari un altro inverno, più silenzioso della neve delle montagne, più morbido del latte dell'infanzia salpò dalle radici di piogga ele stelle tessero la sera

Tigli Sterlizie e gelsomini, da allora mi sono addormentato dove ogni amante si risveglia, tinto dalla voce nera dell'oceano, dai ritmi lenti delle gocce dove fermentano gli arcobaleni

Ho conosciuto nei legni i flutti scintillanti dove navigano i pensieri; sangue di rosa, azzurri risvegli di tempeste: ho cantato lontananze di uccelli, rinfreschi di violette.

C'è infine nell'attesa il canto glorioso dei gigli.

serata estiva
la rosa assorbe il suono
delle campane.
Silver Eagle
Composta lunedì 30 novembre 2015
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Silver Eagle
    Ho sognato il sole caldo degli oceani, l'improvviso blu che divora gli occhi, il cuore che si esalta nel melodramma delle foreste canore; ho voluto credere che l'uomo non avesse rovinato tutto il mondo.

    Ho seguito il canto luminoso
    degli uccelli tropicali, la corrente schiumosa che lentamente srotolava gli arcobaleni, i suoi fremiti fino al sale degli oceani; ho seguito il viola dei fiori, splendore dell'alba; ho sentito il suo delirio coagularsi nel corpo della notte.

    Cieli spazzavano coralli di vele antiche, pescatori, simili ad attori, tiravano su le reti come per voler custodire il segreto del mare; i loro piedi sabbiosi i loro occhi illuminati, ed io sognavo cullato dalle frasi dell'acqua.

    Discendevo vortici di vocali trasportare maree nella mia mente

    fiori del viaggio -
    continuo a camminare
    dentro me stesso.
    Silver Eagle
    Composta lunedì 30 novembre 2015
    Vota la poesia: Commenta