Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Rosalia Raineri

Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Brezza
Mille e più vite mi appartengono
donna fui e uomo divenni
nuotai come un pesce
volai da aquila

Madre di molte anime fui e sono
e figlia di altrettante
bruciai gli amici e li maledii
i nemici perdonai

Mille e più strade ho perseguito
vinta fui e vincente divenni
una corona indossai
e scalza camminai

Padre di molti saggi fui e sono
e figlia di altrettanti
in me il sapere, come il sangue:
fluisce e vive

Mille e più occhi tengo aperti
sempre fui e sempre divenni
mia la colpa del futuro
e di ieri l'innocenza

Avo di molti sogni fui e sono
ed erede di altrettanti
canto la luce e il buio
ballo in terra e in cielo.
Rosalia Raineri
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Brezza
    Mi è capitato
    di non aver studiato per un esame
    di aver perso l'autobus e bruciato la cena
    di essere tradita
    di sentirmi sola
    di aver perduto un dono o un'occasione
    di dar fiducia a chi non la meritava
    d'inciampare e di smarrire i sogni
    di non aver lavoro
    né certezze né futuro né promesse.
    Mi è capitato di sorridere in ogni caso,
    di sorridere di fronte a niente:
    credo sia questa la felicità.
    Rosalia Raineri
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Brezza

      Non uccidete il mio mondo

      Per molto tempo, ho ignorato
      le vere ragioni del mio agire
      e i sogni della mia inquietudine:
      era l'amore,
      l'amore per il pianeta terra.
      Soffro con lui.
      Soffro perché non so salvarlo;
      e m'inabisso nel pianto,
      in un pianto di colpe.
      Scusami, amata terra,
      neppure io riesco a capire.
      Per favore, compagni umani,
      fermatevi.
      Non uccidete il mio mondo.
      Rosalia Raineri
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Brezza
        Se mai dovesse esistere
        qualcosa al di là di me,
        ti manderò i sogni che cullai;
        quelli con cui tentai la speranza
        lusingando l'inganno.
        Non c'è niente di meglio
        di un miraggio riconosciuto
        e vissuto:
        non ha niente di meglio
        l'umano per sé
        e in sé.
        Ma se non ci fosse altro
        oltre la polvere che diverrò,
        allora fingerai
        di ricevere questo mio dono
        in eredità;
        di percepire la mia risposta
        al tuo "perché" urlato al cielo;
        di ricevere il mio abbraccio
        e un sincero "arrivederci".
        È così che le dissi addio
        e accantonai i rimpianti.
        È così che diciamo addio
        e cerchiamo ancora il respiro.
        Rosalia Raineri
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Brezza

          Soffio d'Estro

          Dopo un giro fra i tuoi ricordi
          ho ancora sete dei tuoi pensieri.
          Sono giovane e non ho condiviso
          momenti speciali con le tue canzoni,
          ma c'è qualcosa nel tuo sorriso
          che ha segnato il mio presente.
          Quando aprirò la scatola degli addii
          ti riscoprirò come un soffio d'estro.
          In questo Paese invaso da sapienti
          che sanno cosa è il meglio per noi,
          mi rigenererò di persone come me
          riascoltandoti, ancora e ancora...
          Siamo lì, tra i tuoi versi.
          Sei nella folla;
          è come uno dei tuoi concerti.
          Adesso sai come il tuo Ayrton:
          la gente amava te...
          Rosalia Raineri
          Composta domenica 4 marzo 2012
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Brezza
            Non credevo alla storia dei sogni:
            sospettavo si trattasse
            di romanticismo modellato
            alla bellezza e alla dolcezza
            che ciò avrebbe rappresentato
            all'udito innamorato;
            finché il mio sonno
            non è divenuto
            dimensione del tuo incontro.
            Ad ogni risveglio
            mi domando quando ancora
            potrà perdurare;
            una notte sei il mio eroe,
            la notte seguente ti salvo io.
            Mi sto affezionando
            a tale fantasie
            che non posso controllare,
            e ciò è molto grave,
            soprattutto
            quando ad ogni risveglio
            mi domando se anche il tuo sonno
            è misura del mio incontro.
            Rosalia Raineri
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Brezza
              Se sapessi aspettarti
              per la giusta ragione,
              ti giurerei fedeltà.
              Se sapessi desiderarti
              per la sola passione,
              mi consegnerei a te;
              ma non posso negare
              che non sei il pretesto
              per non anelar lui;
              e così dicendo
              io forse già t'amo
              più di chi vorrei non voler amare
              più dell'esigenza di dovermi curare
              più dell'impulso di evadere da te
              più del male che vorresti da me,
              ben già conoscendo
              le verità che non mi dico,
              e che io
              amando te per non amar più lui
              non posso concedere,
              specialmente a te.
              Rosalia Raineri
              Vota la poesia: Commenta