Questo sito contribuisce alla audience di

1989

Non è più successo niente.
tutto si è fermato a quegli anni,
è caduto il muro e ci ha travolti.

Sepolti dalle macerie delle nostre certezze...
incapaci di comprendere,
abbiamo scoperto di non valere.

Era tutto un imbroglio,
storie nate dalla nostra misera condizione,
illusioni che celavano la nostra precarietà.

Com'è stata severa nostra madre,
non abbiamo ascoltato i suoi consigli...
e subito ci ha castigati.
Remigio Ruzzini
Composta martedì 6 agosto 2019
Vota la poesia: Commenta