Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Ramcien85

Quello che non è stato

Il tempo non ritorna... mai...
ho sempre creduto di poter aspettare,
un momento migliore
una situazione migliore
un aiuto
un segno
un po' di coraggio.
Quel momento non è mai arrivato
quella situazione non si è mai presentata
mi è mancato l'aiuto, il segno e soprattutto il coraggio.
Ho sempre pensato di poter essere una di quelle persone che si creano il proprio destino
ma la verità è che non ho mai fatto nulla per decidere il corso degli eventi,
il fato ha deciso per me
e io l'ho lasciato fare.
A vent'anni t'immagini una vita,
piena di amore, successo e sogni realizzati,
credi che semplicemente accadrà
volendolo davvero.
Non è così,
le cose che vuoi non capitano per caso,
le devi rincorrere
devi lottare, soffrire per conquistarle.
Io non l'ho fatto.
Non abbastanza almeno.
Non l'ho fatto per paura di soffrire
e alla fine ho sofferto di più restando a guardare.
E ora mi volto indietro...
quei sogni, quell'immagine perfetta nella mente
di quel che sarebbe dovuto essere,
è diventata una vecchia fotografia color seppia
e fa male come quei ricordi che non ti lasciano mai.
Oggi posso dire di essere felice?
Forse posso ammettere di avere una vita felice,
ma essere felici è diverso.
La vita che ho non è quella che avrei voluto,
è bella in apparenza,
ho amici e amore, qualcuno può dire...
ma la solitudine che senti dentro quando sai di vivere una vita che non è la tua...
ci sono quei giorni che mi odio
per non essere stata forte abbastanza per essere felice davvero...
ma il tempo è andato, è una sentenza crudele
che ti condanna per sempre,
senza appello.
E mi guardo indietro malinconica,
piena di nostalgia
per qualcosa mai accaduto
per una felicità mai provata
per quella foto chiusa in un vecchio cassetto della mente
che ogni volta appare sempre più sfocata,
come il ricordo di una vita sognata
che non è stata...
Ramona Cavallini
Composta giovedì 3 novembre 2016
Vota la poesia: Commenta