Questo sito contribuisce alla audience di

Vuoi la mia vita prendila.
È logora, spezzata repressa
sei riuscito a trascinare i miei
giorni in un pellegrinaggio
senza fine.
Chiusa nei silenzi, assetata di
carezze, di parole sono qui sola
compagni di notti infinite i fantasmi.
Questa è una vita vuota, eppur sempre
una vita basta che tu lo voglia e come
Lazzaro risorto scioglierò le bende e tutta
intera la mia vita ti sarà compagna.
Mirela Narducci
Vota la poesia: Commenta