Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Mimmo Scuncia

Il mio mare

È una distesa di colori
che mutano, con l'alternarsi
delle correnti,
al variar del clima
alla purezza dell'aria.
Qui, i colori sono magici
rapiscono lo sguardo,
attratto dalle sfumature
dell'azzurro intenso
al verde chiaro,
al giallo del sole calante.
Pennellate
con sfumature arancione,
creano un'armoniosa scena
di danza sul mare.
La luna entra in questo scenario
colorando d'argento
la spuma delle onde
che vanno ad adagiarsi
sulla riva renosa,
e porgere
una dolce carezza.
Mimmo Scuncia
Composta lunedì 27 agosto 2018
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Mimmo Scuncia

    Amuri tu si

    Tu si
    duci,
    nu zuccuru,
    nu meli.
    Tu si
    frisca comu l'ovu,
    mi si strapazza
    mi si mmbìvi
    e mi si zzuca.
    Tu si
    comu na torta,
    prima si varda
    e ppoi si mangia.
    Tu si
    na ffetta
    i zzipangulu rrussu,
    strittu nte mani
    mi si muzzica
    e mi si mbbivi.
    Tu si...
    Nu nsacciu.
    È megghiu
    no mu saccìu
    ca paccìu.

    Nu... o na Un o una
    zzuca. succhia.
    Zpangulu russu cocomero rosso
    Muzzica morde
    Nu sacciu non lo so
    Na paccìu che impazzisco.
    Mimmo Scuncia
    Vota la poesia: Commenta