Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Michele Innocenti

Al di sotto di ogni cosa...

In un'odissea di venti
un sospiro che mi ricorda di noi
sotterrati sotto le foglie d'autunno
dietro le quinte di un sorriso
sommersi nel ricordo passato
una pila di foto da scattare
e c'ho che si spegne è fumo
che scompare nella nebbia

parole scagliate dal pensiero
parole mai dette
l'inferno che chiamo vita
il paradiso che è vivere insieme

poi vani i nascondigli del cielo
rifugiato nelle nuvole
vana sei tu
sotterrata in un cumulo di pelle
nascondi il tuo spirito

le note di una canzone
la luce che è sole
i coralli e il mare
la vita è respiro
il tempo e il nulla

da cosa deriva il buio?
Dall'immenso
quindi se vorrai essere per me
il presente interminabile dell'eternità
non essere luce
essi oscurità
eterna vita che mai si spegnerà

l'eterno nascondiglio dell'assoluto.
Michele Innocenti
Composta giovedì 12 marzo 2020
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Michele Innocenti

    L'affare di vivere

    Soffian col vento le api
    ronzanando dolci carezze ai cipressi
    che sbocciano come spuma
    alla fine di un onda

    oscilla una margherita
    mossa dal vento leggero,
    ulula un passerotto
    nel cuore di un ginepro

    si muove il sorriso
    di una stagione intera
    dentro a gli occhi di quella bambina
    sboccia il frutto della primavera

    le chiacchiere delle comare
    sono soffi di tempo
    udite dal mio orecchio
    come spifferi di seta

    il tetto della terra
    oggi è dipinto da un artista
    che il colore candido del mare
    riutilizza per le stelle

    la sfera di fuoco
    che riscalda la mia schiena
    brilla come l'argento
    tra le ombre di un ciliegio

    chi mi ha dato il respiro?
    Chi mi ha donato l'immenso
    pare ferma questa terra
    che si muove nel mio petto

    intanto penso
    in mezzo al canto del vento
    che è un affar morire
    per vivere tutto questo.
    Michele Innocenti
    Composta lunedì 18 maggio 2020
    Vota la poesia: Commenta