Scritta da: MELANIE CHANTI

Inverno

Scivoli via
dalle mie dita, e dai miei sogni.
Rompi
la quiete della mia tempesta
che, stridente,
agita le onde della mia anima.
In frantumi
è il mio sorriso:
perso
tra le note del mio dolore.
Cavalco i miei sospiri,
che con affanno
aumentano d'intensità.

Volgo gli occhi alla luna,
così fiera e nostalgica,
che accarezza con la sua polvere argentea
ogni mia lacrima.
Attendo un raggio di sole:
Vorrei facesse capolino in questo istante,
per potermi avvolgere
della sua fiamma.

Invece
tremo, gelo, rabbrividisco:
è già inverno
nel mio cuore,
e soltanto una cosa
potrebbe sbrinarlo
e risvegliarmi
dal torpore.
Tu...
Melanie Nanni
Composta lunedì 30 novembre 2009
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di