Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Maria Romano

La tua luce

Che la tua luce riscaldi i nostri cuori,
che questa luce dia vita ai nostri sogni
che la storia di ognuno di noi
continui a portare unione... di pace e di famiglia
che grazie a te continua a vivere
nel passato e nel presente.
E in ogni istante del tempo,
in ogni posto del mondo
che il tuo ricordo affiori e percorra la nostra persona
dentro i nostri occhi e nella nostra mente
rispecchi la tua anima
e convinca il destino
che esisterai per sempre.
Maria Romano
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Maria Romano

    La magia dei nostri occhi...

    Occhi grandi da guardare
    come l'alba che nasconde il mare...

    occhi grandi da guardare
    come la sabbia di un deserto dove piove...

    specchio della luce,
    gli occhi nascondono e riflettono le emozioni

    muro della pace
    sono sempre pieni di amore e devozione

    oscuro nella nebbia
    dalle lacrime che scendono senza che nessuno se ne accorga

    lento come un cuore spezzato,
    l'infrangersi di un sogno sperato

    occhi strani e senza luce
    sono quelli di persone non amate
    che pensano di cogliere un'emozione
    in un bicchiere di rum amaro
    che pensano di vivere in un altra vita
    per l'effetto di uno spinello fumato

    occhi pieni ma non di pace
    vivono al limite
    pensano di non vivere
    sono quelli di persone non volute
    con dispetto guardano il prossimo
    perché non accettano che sono diversi

    rispecchiano però gli occhi ad un semplice sguardo
    che riecheggia una luce passata o non totalmente vissuta

    amori nati per caso,
    nati per uno sguardo che parla di noi

    ridono, assenti, delusi, gioiosi, forzati, violentati... in una magia per solo gli occhi possono spiegare...

    le parole in questi casi... non contano.
    Maria Romano
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Maria Romano

      In ogni istante, sii felice!

      Risveglio del respiro
      e in un attimo ti senti forte.
      È così semplice esser felici?
      Chiudi gli occhi e vedi l'anima
      apri gli occhi, non sognare...
      nella notte senti un suono
      hai paura? Non pensare...
      nella notte senti il cuore battere
      non aver paura, senti il suo calore...
      vieni stretto da un abbraccio forte
      invisibile ma percepibile
      brividi toccano il tuo corpo...
      il tuo cuore batte ancor di più
      e allora... sei felice?
      Non sognare...
      Ascolta lo scandirsi del tempo ignoto
      che hai a disposizione per lasciare un segno
      ma per la vita che ti è stata donata
      Sii felice...
      Maria Romano
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Maria Romano

        La magia della luna...

        Vidi in un tempo lontano
        un'alba che nasconde invano
        il bagliore del sole splendente
        la forza in un uomo che sente
        di esser solo e insieme al presente

        vidi in un tempo recente
        la luna che triste nasconde
        le lacrime e il suono che imcombe
        del dolce sentirsi unica
        del forte sentirsi persa
        perché non sente più le emozioni del popolo della sua terra
        annebbiata tra le nuvole nere
        sente violenza e speranza...

        la volontà di splendere è forte
        ma quelle nere nuvole sono le angoscie
        accumulate da forti emozioni e piccoli rimorsi
        che non vogliono aprirsi
        che non vogliono esprimersi...

        si intravede, però, una lacrima sana
        che genera un dolce sorriso
        di chi ha tempo di dedicarle uno sguardo

        grazie a chi, tra frenetici tempi di oggi, riesce a fermarsi
        grazie a chi, sente nel cuore qualcosa.

        La luna comincia a sorridere al dolce sentir di emozioni.
        Maria Romano
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Maria Romano
          Mi trovo a riflettere... su cose che prima lasciavo scorrere come il suono dell'acqua nel fiume
          e non capisco la realtà dov'è
          vivo o sono
          in un mondo che rispecchia l'umanità
          che rispecchia la volgarità
          che vive d'amore, di passione
          ma anche di dolore

          essere impotenti davanti all'ordine naturale delle cose
          rende infelici

          c'è dentro di noi una grandezza tale da sconvolgere per sempre la nostra vita
          le nostre azioni, i nostri pensieri
          sono un'arma potente per lottare

          noi siamo capaci di vincere noi stessi?
          È questa la domanda.
          Maria Romano
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Maria Romano
            In un bagliore forte
            le mani coprono il mio viso
            è una luce che riflette
            della vita che ho perso.

            L'anima c'è
            e splende nell'azzurro cielo
            in mezzo alle nuvole
            fà di tutto per gridarlo
            per quanto può
            lotta con amore
            per quando deve
            non riesce a viverlo.

            Scavo nel buio
            ricerco un corpo
            inerte e senza un senso
            l'anima è viva
            e non riesco a capire il motivo della ricerca

            l'anima non ha bisogno di essere cercata ma solo vissuta.
            Maria Romano
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Maria Romano

              In cosa consiste una vita...

              Ancora una volta... ripenso al mio senso
              consapevolezza e inganno di tradirmi...
              Ancora non scelgo la strada che segua il sorriso
              perché la furba me, vuole cercarmi.

              In cosa consiste un vita
              se non nella storia vissuta
              di un brutto ricordo
              che cancella ogni fiabesco quadro
              ricco di favole e sintonie
              ma nasconde le crude allegrie
              di una storia non vissuta
              che tenta di essere sana
              almeno nella persona.

              In cosa consiste una vita
              costruita su sabbia
              castello creato dal nulla
              corre la sabbia a terra di una clessidra
              e segna il passaggio del tempo
              perso e avuto,
              scandisce ogni sua parte
              perché la vita è ciò che comprende
              frenetici inganni del tempo
              nascosti in infiniti pensieri
              parlati e riassunti in bisogno
              di amare come ieri.
              Maria Romano
              Vota la poesia: Commenta