Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Maria Moro

Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Maria Moro

spaccava sassi

Era vivo,
forte, spaccava sassi per farne dolce sabbia,
i pugni erano carezze
sfiorate appena, appena.
Ma il muro è diventato acqua
che usciva dal cuore,
la tempesta dell'assenza
violata alla mente,
Il sorriso è andato,
son spariti gli occhi,
i sassi son diventati montagne
da guardare ma da lontano,
dove il sole tramonta alto,
dove la luce non traspare.
Maria Moro
Composta martedì 31 dicembre 2013
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Maria Moro

    Buio sul mare

    Buio sul mare calmo,
    acqua che accarezza il corpo
    nel silenzio della notte rotto dal leggero
    canticchiare delle onde che instancabili baciano la sabbia,
    l'acqua è un brivido che avvolge,
    che libera le ali verso l'alto,
    un cielo coperto di mille stelle grazia gli occhi
    di un'immagine che arriva direttamente ad
    assetare l'animo per tanta bellezza.
    Emozione che invade tutto il corpo,
    che penetra direttamente con un brivido il cuore,
    che ripaga e consola di tanto pianto.
    Maria Moro
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Maria Moro

      Ci sono notti

      Ci sono notti in cui risento l'odore dell'erba,
      di terra bagnata, di fango.
      Ci sono notti in cui distesa rivedo in alto il sole
      che scintilla tra rami e foglie e due occhi sopra
      il mio viso
      ricchi di inaspettato amore e pieni di dolore al ricordo
      dell'amore per un padre.
      Ci sono notti in cui entro nella profondità di un'anima
      e rivedo sorrisi ingenui pieni di cuore e
      occhi che piangono
      come uno specchio sui miei.
      Ci sono notti in cui incrocio l'allegria e la meraviglia
      in uno sguardo mentre asciugo il sudore su braccia non mie.
      Ci sono notti dove il tempo non è passato e un
      abbraccio
      resta un abbraccio per sempre senza che nessuna cattiveria o
      dolore lo abbia mai
      cambiato.
      Maria Moro
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Maria Moro

        Fili di memoria

        Fili di memoria sfuggono al passato,
        dimenticati per dimenticare,
        visi uguali su file interminabili
        che non lasciano nulla,
        solo il passaggio.

        Le gocce salate che rigano il viso,
        per il vuoto altrui,
        non sono mai perse,
        sono distillati d'amore e dolore
        che arricchiscono l'anima,
        per saper ancora guardare
        un volto su cui fermarsi,
        per poter donare un sorriso felice.
        Maria Moro
        Composta mercoledì 25 gennaio 2012
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Maria Moro

          Vento

          Non puoi rubare al vento il suo potere,
          lasciati solo sfiorare,
          chiudendo gli occhi,
          respiralo,
          fai entrare il suo profumo,
          e lascialo andare,
          parte di quel vento,
          che corre veloce,
          che fugge
          che torna,
          che è fuso con te,
          non smettere di gridargli in silenzio che ci sei...
          non smettere di sentirlo nel suo silenzio.
          Maria Moro
          Composta domenica 29 gennaio 2012
          Vota la poesia: Commenta