Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Marco Garavelli

Amore e dolore

Ricordo il primo giorno al mare
eri un viso da esplorare
gli occhi dolci e poi severi
la mente assorta né tuoi pensieri

Ti parlavo incuriosito
poi... conobbi il tuo sorriso
un'anima aperta all'improvviso
che brillava più del sole estivo.

Ti vidi piccola e preziosa
timida e poi curiosa
prima schiva e poi coinvolta
una bambina dal gioco tolta

Sapere di non potere
controllarsi e abbandonarsi
la ragione non ha mai vinto
la passione ha il sopravvento
in guerra come in amore
entrambi intrisi di dolore.
Marco Garavelli
Composta domenica 23 agosto 2009
Vota la poesia: Commenta