Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Luigi Ferrari

I poeti

I poeti
anche quelli
non proprio maledetti
hanno ricevuto una grazia.
Una grazia
vuol dire
qualcosa che è dato gratuitamente
dato per caso
senza guardare la faccia
che a volte è brutta
butterata
bianca
ma anche nera
tanto nera
che la notte sembra blu
blu notte
confuso con la notte.
Una grazia
vuol dire che qualcuno o qualcuno
ti ha dato un talento.
Il poeta non lo mette in banca...
detesta riscuotere gli interessi...
a volte
sotterra il talento
sotto mucchi di neve...
ma la primavera
arriva sgomitando
cioè (come dire)
che ti dà delle gomitate sui fianchi
perché pensa che i poeti
siano sempre un po' ubriachi.
Allora quel talento
ti piove addosso
improvviso
e tu non hai ombrello né mantella
né cerata
e allora aspetti
che quelle gocce
si confondano con le lacrime...
lacrime di gioia,
beninteso,
ma sono salate uguale.
Luigi Ferrari
Composta lunedì 26 febbraio 2018
Vota la poesia: Commenta