Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: suspiriosa

Una notte di semplice contatto

È il buio il momento in cui sento più il bisogno di un contatto,
è il buio che mi fa sentire la mancanza di qualcosa,
ora è buio, l'alcool ha già adempito al suo compito,
ora è buio è sto cercando il mio contatto,
trovo te,
sorridi,
io l'ho perso tempo fa il mio sorriso,
ma tu sorridi ancora,
come se dovessi farlo per entrambi,
ti tendo le braccia, la bocca, un bacio,
cogli tutto come se fosse qualcosa di stupendo,
ti dono quello che vuoi...
per questa notte,
ti dono me, o il ricordo che è rimasto,
tu prendi tutto,
sembra che sia realmente un dono...

ora è giunto il giorno,
non ho più bisogno di nulla,
non sono abituata ad avere nulla di giorno,
il ricordo scompare,
come è scomparsa la notte precedente,
un bacio ha solo il significato di un bacio,
una carezza è solo una mano sulla pelle...
è giunto il giorno...
il mio cuore ancora ha smesso di battere...
ha ancora smesso di chiedere...
è giorno...
Giulia Fu
Composta martedì 13 settembre 2011
Vota la poesia: Commenta