Credimi...

È come un colpo di spazzola fra i capelli
che fa cadere le foglie a primavera.
Quell'albero, che mi illuminava con la sua ombra
lasciò scoperti quei suoi due piccoli frutti.
Chiesi al medico, Cosa posso fare?
E guardandomi negli occhi,
mi sfiorò l'anima con un suo piccolo silenzio
per dar senso
al mio futuro.
Giovanni Montagner
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di