Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Giorgio Chinelli
Questa sera stranamente ti penso...
... stranamente.
Nel silenzio e nel caldo abbraccio del tuo ricordo... ti penso.
La penna non scrive più...
... la carta mi guarda asciutta d'inchiostro e stranamente umida
di lacrime...
Silenzio...
Ma stranamente smetto di piangere e realizzo che l'anima non tradisce...
... e quindi tu sei mia.
Tu stai dormendo nelle sue braccia dopo aver fatto l'amore...
... ma non fa male.
Riesco finalmente a capire...
... stranamente senza soffrire.
Ci si può amare per sempre senza viversi...
... stranamente.
Giorgio Chinelli
Composta domenica 7 giugno 2020
Vota la poesia: Commenta