Ti aspetterò tra inferno e paradiso,
ti aspetterò sulla vetta della montagna più alta nel punto più basso della Terra, tra cielo e mare,
ti aspetterò tra luce e oscurità, dove fiamme fredde alimentate dai ghiacci creano ombre al posto del fumo,
ti aspetterò al centro dell'universo disegnando i tuoi occhi su una tela invisibile usando i colori dei sogni mentre il battito del cuore segnerà il tempo di questa attesa.
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di