Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Giampiero Piovesan

PENSARE., nato domenica 29 agosto 1982 a OVUNQUE (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: il barbaro sognante

2014

Il tempo non scalfisce
passa, ruba e annichilisce
c'è chi crede sia eterno
perché è cieco di futuro
anche se vive di passato
in un presente oramai sfumato
c'è chi lo sente come un inferno
perché la vita picchia duro
altri invece lo assorbono... aridi come sabbia
altri ancora lo bestemmiano con tanta troppa rabbia
ma il tempo è innocente, scorre e basta
ogni uomo è giusto che lo sappia
ed ora congediamo l'anno passato
per abbracciare e festeggiare quello appena nato.
Giampiero Piovesan
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: il barbaro sognante

    2013

    È giusto cominciare dalla fine
    Perché in fondo rappresenta un inizio
    Siamo dunque a cavallo di un confine
    Alle spalle il passato, al di là il futuro e nel mezzo il precipizio
    Gli errori, i vizi ed il male a cui rimediare
    Gli orrori, le bassezze ed i fantasmi da cancellare
    Questo e non un destino qualsiasi da sognare
    Una realtà giorno per giorno da conquistare
    Piccoli passi quotidiani
    Per riscoprire la passione del domani.
    Giampiero Piovesan
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: il barbaro sognante

      Natale 2012

      Pare indecisa l'ispirazione
      Una musica senza convinzione
      Titubante la rima
      Quasi fosse una vita effimera
      Ma una magia discende da questo tempo
      E per un attimo mette a tacere lo scempio
      Del mondo e del domani di cui sembriamo orfani lontani
      È la magia del Natale
      Uno spirito insito in noi, surreale
      È un'anima che mai ci deve abbandonare
      Un figlio da cullare e vegliare
      Ecco la speranza come un dono
      E al materialismo (ironicamente) chiedo perdono.
      Giampiero Piovesan
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: il barbaro sognante

        A parte tutto.

        Al di là di tutto e di tutti
        al di là dei momenti belli e brutti
        io voglio restare per sempre scolpito
        nella memoria di chi mi ha partorito
        nell'anima di chi mi ha inventato
        nella lingua di chi mi ha baciato
        nei sogni di chi mi ha fantasticato
        nel cuore di chi mi ha amato
        nell'occhio di chi mi ha investigato
        nella coscienza di chi mi ha creduto
        nel sangue di chi mi ha bevuto
        nel denaro di chi mi ha venduto
        nella carne di chi mi ha goduto
        nelle lacrime di chi mi ha perduto
        nel passato, nel presente e nel futuro di questo mondo da noi tutti vissuto.
        Giampiero Piovesan
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: il barbaro sognante

          Natale

          È con spirito diverso
          che mi accingo a scrivere questo testo.
          Sarà la crisi economica o quella morale
          la defezione politica o culturale
          Ma tutto ciò mi rende un po' perplesso
          su questo presente che diventerà futuro
          su questa società dedita all'eccesso
          ancora convinta che lo sviluppo sia imperituro.
          La realtà ci dice che nulla è più sicuro
          ma tale disfattismo è forse prematuro
          quindi a prescindere dalle nostre convinzioni
          da nuove o vecchie tragedie
          da un passato che ci rincorre senza requie
          mi auguro che il Natale sia un tempo di profonde riflessioni.
          Giampiero Piovesan
          Composta sabato 24 dicembre 2011
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: il barbaro sognante

            San Valentino e compagnia

            San Valentino
            sento che l'amore non è poi così vicino
            sovrastato da inutili regali per comprare un sentimento senza ali.
            Il povero Cupido è disoccupato urge un cambiamento immediato. Innamorati di tutto il mondo riscoprite il vero amore
            quello che a Romeo e a Giulietta recò un piacevole dolore
            ma ciò non vi deve rattristare
            quel tempo passato non può più tornare.
            L'amore moderno è un bel gioco, anche se dura troppo poco.
            Una certa nostalgia mi ricopre di malinconia.
            Dov'è finito quell'Eros cantato dai poeti e dov'è quella Thanatos pianta dai preti?
            Abbiamo perso la bussola dei sentimenti, c'è solo Pathos senza Amore nelle menti.

            Un amore soffuso produce un dolore diffuso
            come un'ingiustizia perpetua nell'abuso
            mentre un Eros illuso, si sente nel cuore un intruso
            così vende se stesso, spogliandosi della magia da fesso.
            Non ci resta che piangere di questa morte
            dei sentimenti, pare, l'unica (con)sorte.
            Giampiero Piovesan
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: il barbaro sognante

              Coraggio, ci si sposa

              Un viaggio nella verità
              Un viaggio lungo e faticoso nel conoscersi a vicenda
              Un viaggio ad occhi chiusi nella passione dei sentimenti
              Un viaggio senza nulla sotto i piedi
              Un viaggio in compagnia di nuvole maestose
              che impongono un'ombra sul cammino insieme
              Un viaggio nel sole
              che squarcia il tempo buio
              donando la felicità alla luce
              Un viaggio nel mistero dell'amore
              Un viaggio nel destino della vita
              Un viaggio nel futuro
              Un viaggio mano nella mano
              per visitare la fortuna dell'incontro
              la dolcezza di uno sguardo
              la sensazione di un tocco leggero al cuore
              che penetra fin dentro l'anima.
              Questa è l'unione tra uomo e donna.
              In principio è solo un sentiero accennato
              rispecchiato in un segno
              Poi è percorso disegnato dai desideri
              proseguendo diventa strada sicura, strada tortuosa, strada misteriosa
              un affetto sincero e segreto illumina i tratti oscuri dell'esistenza
              Due binari solitari che il destino congiunge e il matrimonio consacra per sempre.
              Giampiero Piovesan
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: il barbaro sognante
                È un periodo di crisi esistenziale – materiale
                Ma il mondo rimane in uno stato demenziale
                Così capita sempre più di frequente
                Che io sia indifferente a tutto questo niente
                Mi sento comunque in dovere di donarti per un istante il mio cuore
                Augurandoti un Natale pari alla grandezza dell'Amore.

                Non so che anno questo è stato
                Ma posso dire che tra lacrime e sorrisi è spirato.
                Cosa ci portiamo nel nuovo anno del vecchio appena passato?
                Cert, rimpianti, tutti ne abbiamo tanti
                Ricordi e pensieri
                Oggi come ieri
                Piaceri e dolori
                Parentesi di rapidi amori
                o forse ricominceremo tutto da capo
                Fingendo di non averci mai provato.
                Senza retorica o qualunquismo auguro un 2010 di rilievo a me, a te ed al mondo intero.
                Giampiero Piovesan
                Vota la poesia: Commenta