Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Gennaro Keller

Pensionato, nato martedì 31 ottobre 1944 a Salerno (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi.

Scritta da: Gennaro Keller

Tu che sei amore

Non sei meteora
né spazio vuoto
né piuma al gioco dei venti.
Non sei il tempo di una notte
né bagliore dell'estate
né fiamma che si spegne
né suono che svanisce
né nebbia che si dirada,
tu che oscuri il paradiso
e accendi le speranze,
tu, poesia d'oriente e d'occidente,
tu che giochi
con la vita e con la morte
tu, dolce riflesso
dei miei pensieri
ricchezza pura
splendore atavico
melodia che soffoca il respiro
arte vivente
opera di Dio
seme della vita
tu, che consacri l'esistenza
illuminando le mie tenebre.
Tu, luce d'Amore
colore del mio buio
felicità dei giorni tristi
dolce illusione
unica rosa
tra le spine della vita
tu che accogli i miei passi
e le mie braccia
la mia gioia
il mio dolore
sguardo d'Amore,
tu, che sei Amore
tu, unica
mia Poesia!
Gennaro Keller
Composta mercoledì 7 settembre 2011
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Gennaro Keller

    Un sussurro, un sorriso, una preghiera

    Forse,
    quando le luci saranno spente
    un sussurro, un sorriso, una preghiera
    arriveranno alla tua anima
    sbiadita, nebulosa immagine
    del tuo io immortale.
    Brivido intenso,
    emozione, commozione
    nel tuo cuore
    circondato di seta blu.
    È il Cielo
    che avvolge i tuoi pensieri
    crollando il buio
    oltre il tuo sole.
    Gennaro Keller
    Composta giovedì 6 ottobre 2011
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Gennaro Keller

      Amare

      Amare è andare insieme
      camminando piano
      per arrivare dopo.
      Amare è guardarsi in trasparenza,
      è stare al buio
      parlandosi senza parole.
      Amare è cercarsi,
      è sorridere senza ragione,
      è essere in due in un deserto affollato.
      Amare è sapere quello che l'altro pensa,
      è dare quello che l'altro vuole,
      è chiedere senza pretendere,
      è vedere con gli stessi occhi.
      Amare è ubriacarsi insieme,
      è ritrovarsi per i Campi Elisi
      e venirsi incontro sorridendo.
      Gennaro Keller
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Gennaro Keller

        La tua esistenza

        Dolce è il pensiero
        della tua esistenza.
        Possente è
        il mio grido di speranza.
        Saturo è quest'attimo
        di felicità.
        Sotto un cielo
        dipinto d'amore,
        sopra questo mare incantato
        di fantasiose brame,
        la forza del tuo sorriso
        riesce a stemperare
        la mia amarezza.
        Un bacio sussurrato
        sulle amate gote
        dolce immagine
        di smarrita lacrima.
        Nessuna ombra oscurerà più
        la nostra storia
        fatta di niente e di tutto.
        E mentre il mondo grida
        io rimarrò nel mio silenzio
        alla ricerca di te.
        Gennaro Keller
        Composta sabato 26 novembre 2011
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Gennaro Keller

          Quando la notte tace

          Quando la notte tace
          e il buio illumina il mondo
          vene azzurre
          abbracciano la vita.
          Un incendio nel cuore esplode
          e ritmi di gioia
          scandiscono il tempo dell'amore.
          Un canto melodioso
          si diffonde nel cielo
          tra mille stelle
          d'incandescente candore.
          Sussurri si disperdono
          nel bosco dell'incanto
          e magiche alchimie
          accompagnano le ore
          verso una nuova alba.
          Gennaro Keller
          Composta giovedì 9 settembre 2010
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Gennaro Keller

            L'alba mi ritrova

            L'alba mi ritrova
            ancora vivo,
            guardo lontano,
            non sono finito.
            Vivo d'attesa
            in un mondo chiuso
            come tartufo, fino al tramonto.
            Mani mi cercano
            come volando,
            accetto il tutto
            senza gettarlo.
            Osservo la noia
            venirmi incontro
            come sognando.
            Sto cercando
            Afriche nuove
            per far l'amore
            senza morire.
            Tendo le braccia:
            sto ancora vivendo.
            Un volto amante
            mi sta sfuggendo
            portandosi via i giorni.
            Un altro mondo
            mi viene incontro
            come volando.
            Ombre passano
            al di là del bosco,
            mi stan cercando,
            mi stan chiamando.
            Ombre felici
            stanno volando
            per scavalcare i muri.
            C'è tanto spazio,
            anche per me!
            Sarà tardi per ritornare
            a mani giunte
            come pregando.
            Due volti amanti
            hanno nascosto il mondo
            nelle loro mani.
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Gennaro Keller

              Non ho mai rubato

              Non ho mai rubato lacrime
              né stelle a questo cielo
              né onde a questo mare
              pur riponendovi sempre
              le mie speranze.
              Non ho mai rubato sogni
              né pensieri e poesie
              né tempo a questa vita
              e nemmeno mai ruberò
              la luce e il sole
              quando le ombre del crepuscolo
              penetreranno
              nelle mie vene.
              Gennaro Keller
              Composta giovedì 1 settembre 2011
              Vota la poesia: Commenta