Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Gabriella Bellino

Artista, nato a Sant'Agata di Puglia (Foggia) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Gabriella Bellino

A Maria

Ed arriva la morte
a dimostrare la vacuità
di tutti i nostri problemi,
e con una mano ti porge
l'eternità,
mentre con l'altra ti strappa
la possibilità
di esser presente
in ciò che ti è caro,
ma l'impronta,
tu Maria,
l'hai lasciata
in tutto ciò che hai fatto
e che hai donato
con altruismo e calore
e con la tua innata schiettezza
che sapevi trasmettere
anche con una barzelletta,
non come la notizia
di averti persa
che mi fa esser seria,
perché con la tua bellezza
se n'è volata via
la speranza e la gioia
condivisa in una gioventù
che il tuo non esser più qui
non farà tornare più.
Gabriella Bellino
Composta mercoledì 21 aprile 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Gabriella Bellino

    Amore senza ore

    Tempo utile
    tempo inutile,
    per me non esiste più
    se non nella misura in cui
    ho capito che esisto
    nella libertà
    di un tempo che non c'è
    quando si sa chi si è
    e dove si va...
    dove il tempo non ha età
    e puoi viverlo già qua
    se avrai imparato
    ad ascoltare l'armonia
    di un'anima che vibra
    in sintonia col creato
    che non ha dimenticato,
    perché non c'è spazio
    per il ricordo
    ancorato al passato
    quando tutto è presente
    in un mondo
    che non senti più assente
    in quanto ti fa sentir parte
    di un universo
    non più estraneo
    ad una mente
    che sa cos'è il tempo
    da quando il vento della vita
    ha soffiato sul velo
    che appannava la vista
    ad un cielo senza nuvole
    per far posto al tuo Sole
    che brilla per amore
    senza bisogno di un tempo
    che ne misuri le ore.
    Gabriella Bellino
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Gabriella Bellino

      Il verso dell'universo

      Mi guardo intorno
      e non mi riconosco
      perché il mio mondo
      si è rifugiato in fondo
      a un oceano di emozioni
      da cui è emerso
      quando stufo
      di quest'universo
      mi ha rivelato quello
      che palpitava nel petto,
      ansioso di raccontare
      la storia più bella,
      quella di un universo
      in cerca di un senso
      trovandolo in un verso.
      Gabriella Bellino
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Gabriella Bellino

        I sapori del vivere

        Cos'è la gioia,
        se non un attimo che s'ingoia
        con l'impazienza di un bimbo
        nel mangiare un dolce
        desiderato e amato?
        E quando ciò corrisponde
        alle sembianze di un dono
        con cui la vita ha deciso
        di riempire il tuo vuoto
        che sia un figlio,
        un marito
        o addirittura un amico,
        è proprio allora
        che tutto si trasforma.
        Basta riconoscerlo
        per non rimanere
        a bocca asciutta
        negandosi il gusto
        di una vita viva,
        fatta di affetti
        estranei all'avidità,
        ma soprattutto
        all'aridità,
        che ti consegnino
        direttamente
        tra le braccia
        dell'eternità,
        dove la gioia
        si veste di un attimo
        per poter diventare eterna
        con chi ha già sperimentato
        anche il sapor dell'inferno.
        Gabriella Bellino
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Gabriella Bellino

          Attimi e affanni

          Quante volte vedo gente
          ostinata ad affannarsi
          nel far questo o quello
          senza porsi la domanda
          su dove vada a finire
          l'ultimo respiro,
          al quale forse non si è dedicato
          nemmeno lo spazio di un addio
          a un mondo che non sarà mai tuo
          nonostante gli affanni
          facendo finta che un altro
          in realtà non esista.
          E allora con questa poesia
          vorrei solo porre la questione
          senza dare una risposta
          perché a me già basta
          indurre nella tentazione
          di una semplice riflessione...
          e cioè che se è vero
          che la vita dura un attimo
          in confronto all'eternità,
          è altrettanto vero
          che forse è l'ora che si cominci
          a pensare che da quell'attimo
          possa dipendere
          la nostra eternità.
          Gabriella Bellino
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Gabriella Bellino

            La pace nel cuore

            Giuda,
            figura emblematica
            di un male che si fa persona
            ma elemento chiave
            per il riscatto dell'umanità,
            frutto dell'amore
            di un Dio
            che ha lanciato il sasso
            senza sottrarre il braccio,
            anzi porge la mano
            a chi l'attende
            e lo ospita nel suo cuore
            in cambio di una pace
            che solo Lui sa dare,
            mentre i Giuda
            stanno a guardare
            l'alba di un giorno
            che non vedono arrivare.
            Gabriella Bellino
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Gabriella Bellino

              Gioie infuse

              Spugne di mare,
              spugne da lavare,
              spugne umane...
              come i bambini,
              capaci di assorbire
              senza dimenticare,
              ed io mi sento tale
              nell'arte,
              che non mi fa mai stancare
              perché amo trattare
              ciò che mi osa regalare
              facendomi sentire
              come un bimbo all'imbrunire,
              perché è quando vado a dormire
              che mi accorgo di aver vissuto
              un altro giorno di cui gioire.
              Gabriella Bellino
              dal libro "Parole in fuga. Vol. 5" di
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Gabriella Bellino

                Mondo in bilico

                L'amore
                non è una pietanza
                ma quando è quello giusto
                ti fa sentir sazia
                e soddisfatta,
                perché il tuo gusto
                è appagato
                da chi hai tanto cercato
                e hai aspettato
                nella speranza
                di condividere la stanza
                dove proteggi i tuoi sogni,
                resi vivi
                dal suo amore fantastico
                che li fa viaggiare
                in un mondo elastico
                sempre in bilico
                tra un sogno e l'altro
                da cui non cade,
                perché il collante
                è la poesia
                che mi hai donato tu
                tra una cena a tu per tu
                che gusto di più
                da quando ci sei tu
                e un sogno sfiorato
                da una tua carezza nel letto
                che mi fa capire
                che quel sogno sei tu.
                Gabriella Bellino
                Vota la poesia: Commenta
                  Scritta da: Gabriella Bellino

                  Ricchezza tra le righe

                  Da quando ho scoperto
                  la mia compagnia
                  non mi sento più sola.
                  Conquista realizzata
                  grazie all'aiuto tuo
                  dolce Amore mio,
                  che mi hai fatto capire
                  che esistevo anch'io,
                  favorendo l'affiorare
                  del senso del viver mio
                  attraverso lo scrivere
                  dove trascrivo
                  ciò che non sapevo
                  di conoscere e sapere.
                  Ricchezza incustodita
                  se non avessi incontrato te
                  come dolce guida
                  che rendi viva questa Vita
                  che altrimenti...
                  mi scivolerebbe tra le dita
                  se non mi avessi aiutata
                  a fermarla tra le riga.
                  Vota la poesia: Commenta
                    Scritta da: Gabriella Bellino

                    Doglie dissolte

                    Confido a te o mare
                    i miei sfoghi e i miei pensieri
                    perché il tuo ondeggiare
                    li rende più leggeri
                    trasformandoli in schiuma
                    da evaporare
                    come neve al Sole
                    affinché il dolore
                    si dissolva in colore,
                    per non far più caso
                    a quel nodo che si scioglie
                    in una gola che ha disperso
                    le sue angoscianti doglie
                    in un mare che le accoglie.
                    Gabriella Bellino
                    Vota la poesia: Commenta