Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: blondbeard

Le quattro stagioni

È come un fulmine che spezza un albero
La velocità con la quale mi sono innamorato di te

Sarà la stessa potenza
A farmi sanguinare il cuore il giorno in cui me ne andrò

Ma il futuro è una persona che non si fa aspettare
Solo due cose puoi fare
Stare fermo ad aspettare o correre più in fretta

Sei stata la primavera che ha dipinto i miei giorni
Sei stata l'estate che mi ha donato la più calda passione
Sei stata l'autunno che ha fatto cadere le foglie dei miei dubbi
Sei stata l'inverno che ha purificato la mia anima

Sei e sarai per me
Il giorno più bello della mia vita

Come il vino i tuoi baci
Hanno spalancato le porte della mia mente
Lasciando libero campo al comando del re cuore

Ogni mio gesto ogni mia parola
È diventato un rosso spirito che vola
Il mondo rimane muto di fronte a tutto il mio amore

Sei stata la primavera che ha dipinto i miei giorni
Sei stata l'estate che mi ha donato la più calda passione
Sei stata l'autunno che ha fatto cadere le foglie dei miei dubbi
Sei stata l'inverno che ha purificato la mia anima

Sei e sarai per me
Il giorno più bello della mia vita

Sei e sarai per me il sogno più bello della mia vita.
Francesco Ficarra
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: blondbeard

    Mondo malato

    Spiriti selvaggi percorrono le strade ebbre di dolore
    Vecchi uomini abbracciano figli morti dal terrore

    Oohh tu diavolo! Il tuo grande successo è stato il denaro
    L'uomo ne ha creato un Dio e un motivo per ammazzare

    Dove sei finito uomo?
    Stai preparando il patibolo per la tua impiccagione!

    Spiagge di morti di fame costellano un oceano di grossi uomini d'affari
    Religioni creano discordie fra gli umani

    Se riusciste ad ascoltare la natura
    Un lamento vecchio come il sole

    Dove sei finito uomo?
    Stai preparando il patibolo per la tua impiccagione!
    Francesco Ficarra
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: blondbeard

      Manchi tu

      Ulula fuori dalla finestra un vento gelido
      L'alcool nel sangue è troppo poco per farti stare al caldo
      Manchi tu baby manchi tu

      Macerie schiacciate dall'intemperie del tempo
      Mostrano una civiltà molto più evoluta di quella di ora
      Ahh se ci fossi tu baby se ci fossi tu

      Riempio il bicchiere e brindo a te piccola stella
      La musica circola nel sangue facendo gola al mio amore
      Dalle mie labbra secche dalla lontananza dei tuoi baci
      Un gemito di dolore e nostalgia

      Il vecchio blues man non apre la sua porta nemmeno se a bussare è un armonica
      Ubriaco seduto solo e triste nella sua stanza
      Oggi non è giornata ma il sole non smetterà certo di splendere

      La notte un sospiro prima di dormire
      Un soffio per far uscire il dolore che riempie la pancia
      Non averti accanto ogni notte mi turba l'anima
      Mi manchi piccola donna.
      Francesco Ficarra
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: blondbeard

        La chiave

        Sento che qualcosa si sta avvicinando
        Non so dove? Non so quando?
        Ma lo sento avvicinare piano piano
        Sta bussando nel mio cuore e bussa forte

        È un amore che viene o è un amore che ritorna?
        Non so... ma devo trovare la chiave per farla entrare

        La porta è chiusa da tutte e due i lati
        La porta è chiusa da tutte e due i lati

        Dov'è la chiave?

        Sento dei passi. È qualcuno che viene o che va?
        Il vento sussurra parole eccitanti
        Fa tremare d'amore tutti gli alberi del viale
        Sta bussando nel mio cuore e bussa forte

        È un amore che viene o è un amore che ritorna?
        Non so... ma devo trovare la chiave per farla entrare

        La porta è chiusa da tutte e due i lati
        La porta è chiusa da tutte e due i lati

        Dov'è la chiave? Devo aprire...

        Vedo la chiave disegnata in un quadro bruciato
        è sepolta di fronte a una cascata
        in mezzo ad un pezzo di terra non sprofondato
        di un lago di ghiaccio celeste circondato di fiori

        È un amore che viene o è un amore che ritorna?
        Non so... ma devo trovare la chiave per farla entrare

        La porta è chiusa da tutte e due i lati
        La porta è chiusa da tutte e due i lati

        Dov'è la chiave? La devo trovare...

        Cammino in sella al mio ombromanto
        Non so dove? Non so quando?
        Ma sento che siamo vicini all'obiettivo
        Sta bussando nel mio cuore e bussa forte

        È un amore che viene o è un amore che ritorna?
        Non so... ma devo trovare la chiave per farla entrare

        La porta è chiusa da tutte e due i lati
        La porta è chiusa da tutte e due i lati

        Dov'è la chiave? Ecco il lago

        Cammino in sella al mio ombromanto
        Insieme siamo più veloci del lampo
        Attraversiamo il lago celeste e scaviamo
        Quel pezzo di terra è durissimo ma io lo sono di più

        È un amore che viene o è un amore che ritorna?
        Non so... ma devo trovare la chiave per farla entrare

        La porta è chiusa da tutte e due i lati
        La porta è chiusa da tutte e due i lati

        Dov'è la chiave? È qui vicino

        da un piccolo scrigno abbaglia una luce
        mi acceca gli occhi ma non mi arrendo
        riesco ad aprirlo con tutta la forza che ho in corpo
        sento una porta spalancarsi e una sostanza invadermi

        È un amore che viene o è un amore che ritorna?
        Non so... ma ora la porta è aperta e lo scoprirò.
        Francesco Ficarra
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: blondbeard

          Credici

          Guardami negli occhi baby
          Che bei specchi dell'anima
          Mi perdo affogando in un mare d'amore
          Ma come ben si sa non è l'amore che uccide le persone

          Con un sorriso mi rendi pazzo
          Pensa quando mi dai un bacio
          Lo dici anche tu che non sono normale
          È certo! È un essere fatto d'amore quella che ti trovi accanto

          Cazzo cara! Ma cosa mi fai ogni volta!
          Che veleno c'è nella tua saliva?
          Mi fa rinvigorire e ritrovare tutte le forze perse
          Il tuo bacio è il mio biglietto per il paradiso
          Il tuo bacio è il mio biglietto per il paradiso

          Non credere a chi a forza di ridere
          non riesce a dirti ti amo
          Credi a chi ridendo ti dice ti amo
          Credici perché ti ama non solo per la tua simpatia

          Non credere a chi a testa bassa ti dice
          Ritorniamo insieme
          Credi a chi piangendo ti dice ritorniamo insieme
          Credici perché ti ama davvero

          Baby Tu non credi nel destino
          Ma secondo te è stato solo il caso
          Solo questo incontro dimenticato dal mondo
          Questo cielo che ci ha spinti a prenderci per mano

          Esistono due innamorati
          Si chiamano sole e luna
          Distanti tra loro Tentano ogni anno di incontrarsi
          Secondo te è un caso che esistano le eclissi solari e lunari?

          Cazzo cara! Ma cosa mi fai ogni volta!
          Che veleno c'è nella tua saliva?
          Mi fa rinvigorire e ritrovare tutte le forze perse
          Il tuo bacio è il mio biglietto per il paradiso
          Il tuo bacio è il mio biglietto per il paradiso

          Non credere a chi a forza di ridere
          non riesce a dirti ti amo
          Credi a chi ridendo ti dice ti amo
          Credici perché ti ama non solo per la tua simpatia

          Non credere a chi a testa bassa ti dice
          Ritorniamo insieme
          Credi a chi piangendo ti dice ritorniamo insieme
          Credici perché ti ama davvero

          Cazzo cara! Ma cosa mi fai ogni volta!
          Che veleno c'è nella tua saliva?
          Mi fa rinvigorire e ritrovare tutte le forze perse
          Il tuo bacio è il mio biglietto per il paradiso
          Il tuo bacio è il mio biglietto per il paradiso.
          Francesco Ficarra
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: blondbeard

            Cittadino del mondo

            Hey tu! Sporco ebreo! Vattene dalla mia terra!
            Ma la terra non è stata creata per ospitare i figli di Dio?
            Questa terra è mia! Sei in Germania caro mio!
            Tu non hai posto qua! Tu hai solo posto sotto terra!

            Signore perdonatemi! Credevo che la terra fosse di tutti!
            Scusatemi! Credevo che questa mentalità si fosse estinta!
            Ancora scusa se sono un ebreo! Ora camminerò... camminerò

            Camminerò e il tempo aspetterà
            un giorno in cui un raggio di sole illuminerà
            un uomo che non avrà nome per la sua religione
            non avrà nome per lo stato in cui vive perché
            perché stati non c'è ne saranno più...
            si alzerà soltanto una bandiera in questo mondo
            e ognuno di noi sarà chiamato...

            Cittadino del mondo, cittadino del mondo,
            noi siamo cittadini del mondo, cittadini del mondo

            Hey tu! Brutto rumeno! Sei stato tu a uccidere!
            Perché date sempre la colpa a un emigrato se c'è un omicidio?
            Tu eri nei pressi della casa in cui è avvenuto l'assassinio!
            Sei stato tu ne sono sicuro! I rumeni sono tutti assassini!

            Signore perdonatemi! Sono un rumeno ma non un assassino!
            Scusatemi! Io sono un operaio non so come si usa una pistola!
            Ancora scusa se sono un rumeno! Ora camminerò... camminerò

            Camminerò e il tempo attenderà
            Un giorno in cui una brezza marina accarezzerà
            Un uomo che non avrà nome per la sua religione
            non avrà nome per lo stato in cui vive perché
            perché stati non c'è ne saranno più...
            si alzerà soltanto una bandiera in questo mondo
            e ognuno di noi sarà chiamato...

            cittadino del mondo, cittadino del mondo,
            noi siamo cittadini del mondo, cittadini del mondo

            Hey tu! Stronzo di un negro! Ritornatene in Africa!
            Ma la terra non è stata creata da Dio per ospitare i figli di Dio?
            Questa terra è mia! In America non vi vogliamo!
            Ritornatevene tutti in Africa! È quella la vostra terra!

            Signore perdonatemi! Credevo che si potesse vivere dovunque!
            Scusatemi! Credevo che questa mentalità si fosse estinta!
            Ancora scusa se sono un negro! Ora camminerò... camminerò

            Camminerò e il tempo ci darà
            Un giorno in cui una nuova pioggia laverà
            Un uomo che non avrà nome per la sua religione
            non avrà nome per lo stato in cui vive perché
            perché stati non c'è ne saranno più...
            si alzerà soltanto una bandiera in questo mondo
            e ognuno di noi sarà chiamato...

            cittadino del mondo, cittadino del mondo,
            noi siamo cittadini del mondo, cittadini del mondo

            perché stati non c'è ne saranno più...
            si alzerà soltanto una bandiera in questo mondo
            e ognuno di noi sarà chiamato...

            cittadino del mondo, cittadino del mondo,
            noi siamo cittadini del mondo, cittadini del mondo.
            Francesco Ficarra
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: blondbeard

              Scuoti le ali mio dolce angelo

              Scuoti le ali mio dolce angelo
              Lascia che la magia invada i miei occhi
              Sento sensazioni di estrema passione
              Ma il sesso e l'amore sono frutti diversi
              Nati dallo stesso albero, dalla stessa radice

              Mai il senso è cosi macchiato
              Non mi bloccherai più con le tue ragnatele
              Fatte di fili d'odio e bugie della tua mente
              Il quadro ora è un panorama di montagna
              I colori sono diversi ma è tutta fantasia

              baby, sono rimasto a guardare le stelle pensandoti la notte
              baby, ho cambiato tante volte ragazze per trovarne una cm te
              fino a ieri ti avrei fatto solo del male... ma oggi... mmm.

              Danza intorno a me principessa
              Lascia che guardi i tuoi capelli dorati
              Volteggiano così veloci troppo veloci per me
              Non ti ho ancora visto gli occhi ma già lo so
              Io non riuscirò a stare a guardarti... ti bacerò

              baby, sono rimasto a guardare le stelle pensandoti la notte
              baby, ho cambiato tante volte ragazze per trovarne una cm te
              fino a ieri ti avrei fatto solo del male... ma oggi... mmm.

              A volte le persone cercano di costruire
              un mondo a loro piacimento, fatto di sogni,
              divertimento, allegria, musica, amici, ballo,
              ma solo dopo aver inaugurato l'ultimo castello
              si accorgono che manca qualcosa... la cosa essenziale

              baby, sono rimasto a guardare le stelle pensandoti la notte
              baby, ho cambiato tante volte ragazze per trovarne una cm te
              fino a ieri ti avrei fatto solo del male... ma oggi... mmm.

              Scuoti le ali mio dolce angelo
              lascia che l'ultimo raggio di sole mi sfiori
              mi prendi per pazzo ma lascia che ti dica
              che erano presi per pazzi i grandi della storia
              quindi lasciati dire che sono i pazzi a fare la storia

              baby, sono rimasto a guardare le stelle pensandoti la notte
              baby, ho cambiato tante volte ragazze per trovarne una cm te
              fino a ieri ti avrei fatto solo del male... ma oggi... mmm.
              Francesco Ficarra
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: blondbeard

                Domande

                Senti questo rumore? È un battito di cuore!
                Lo conosci? Serviva agli antichi per misurare il tempo...
                Guarda quella stella più brilla più sembra felice
                Anch'io voglio brillare! Cazzo! Più scuro di cosi c'è solo il buio

                Il buio però ha sempre una crepa è da lì che filtra la luce
                Tutte le cose sono destinate a morire ma io dico di no
                Il male può scomparire ma non cesserà mai di esistere
                Il bene non vince mai ma non si arrenderà mai di combattere
                Nell'aria si respira fumo, nelle parole menzogna, nell'acqua sangue.

                Certo che a volte la vita è strana! Stupenda!
                Quando un sogno si sbriciola sotto i tuoi occhi lucidi...
                Ecco bussare alla tua porta della polvere di stella
                È proprio quella la materia con cui vengono creati i sogni... sogniamo

                Il cielo è sempre azzurro quando ci sono le belle giornate d'estate
                Ma voi ne siete sicuri? Non vi sembra che c'è qualcosa di strano
                Può darsi che ci nasconde qualcosa o da qualcosa? La realtà?
                E se fosse solo frutto della fantasia dell'uomo questo piccolo mondo?
                E se pensassimo soltanto che siamo vivi e invece fossimo già morti?

                L'ignoto è una tappa verso l'infinito. L'infinito è la via per la libertà
                Così distante da raggiungere, così lontano, così difficile
                Quante curve da drizzare, quante terre emerse da esplorare
                Quanti misteri da scoprire, quanti bauli da aprire, quante chiavi da trovare

                Senti questo rumore? È un battito di cuore!
                Lo conosci? Serviva agli antichi per misurare il tempo...
                Guarda quella stella più brilla più sembra felice
                Anch'io voglio brillare! Cazzo! Più scuro di cosi c'è solo il buio.
                Francesco Ficarra
                Vota la poesia: Commenta
                  Scritta da: blondbeard

                  Sguardo aggresivo

                  A volte il mio sguardo è rivolto altrove
                  In un posto dove il cielo si abbraccia col mare
                  Le montagne sono alte, immense praterie
                  Fauna e flora si intrecciano in grande sintonia
                  Che dolore chiuso nella mia gabbia andarci con lo sguardo
                  Ma poi ecco i tuoi occhi aggressivi fissi su di me

                  Qualcosa si è immischiato al sangue
                  Circola in tutto il corpo una sostanza
                  Misteriosa ed eccitante
                  Più rosso è il sangue più amore c'è nel corpo
                  Più alto è il sole più luce c'è nei miei occhi

                  E voi amanti di guerra e violenza che colore
                  Scuro avete per sangue e ditemi quando la finirete?
                  Quanto sangue deve versare un uomo prima di
                  Guadagnarsi la libertà? E quanto forte le persone devono
                  Gridare prima che qualcuno le aiuti? Quante persone devono
                  Ancora morire prima che capiate che state sbagliando?

                  Qualcosa si è immischiato al sangue
                  Circola in tutto il corpo una sostanza
                  Misteriosa ed eccitante
                  Più rosso è il sangue più amore c'è nel corpo
                  Più alto è il sole più luce c'è nei miei occhi

                  Mi avvicino al tuo viso con il mio lato più
                  Seducente. Faccio in modo che mi guardi negli occhi
                  Tu ti avvicini e... con due parole posso dirti ti amo
                  Con un bacio posso descrivertelo, con un sorriso posso
                  Convincerti della bellezza di questo piccolo gioco chiamato amore
                  di questa grande manifestazione d'amore...

                  Qualcosa si è immischiato al sangue
                  Circola in tutto il corpo una sostanza
                  Misteriosa ed eccitante
                  Più rosso è il sangue più amore c'è nel corpo
                  Più alto è il sole più luce c'è nei miei occhi.
                  Francesco Ficarra
                  Vota la poesia: Commenta
                    Scritta da: blondbeard

                    Salve razzista

                    Salve amico, ho la gamba rotta...
                    Mi potresti far sedere?
                    Si sono nero un po' pazzo pure ma non sporco
                    Ti prego anche se non vuoi essere amico mio
                    Mi potresti far sedere?
                    Qui nell'autobus mi stanno facendo male al piede rotto
                    Qui nell'autobus mi stanno schiacciando... ahh!

                    Siamo uguali amico mio... perché non te lo metti in testa?
                    Guardami in faccia... vedi ho due occhi.
                    Forse non sono azzurri come i tuoi però vedono le stesse cose che vedi tu
                    forse non sono belli come i tuoi però vedono che mi odi e non so perché
                    sono un po' abbronzato... anche in inverno ma sono stato creato da Dio insieme a te.

                    Siamo uguali fratello mio... perché non te lo metti in testa?
                    Guardami tutto... vedi ho due gambe...
                    Forse non sono forti come le tue però molti di noi sono i più veloci del mondo
                    Forse non sono lunghe come le tue però mi fanno camminare come lo fanno a te
                    Sono solo un po' abbronzate... anche in inverno ma sono stato creato da Dio insieme te

                    Salve razzista, ma perché ti piace così
                    Tanto disprezzare un umano?
                    Se sono nero non vuol dire che non ho un cuore
                    ho anche un anima se non lo sai e una famiglia
                    di cioccolatini tu c'è l'hai?
                    Picchiami, sparami, bastonami, uccidimi, un giorno tanto pagherai
                    Picchiami, sparami, bastonami, uccidimi, un giorno ahh!

                    Siamo uguali amico mio... perché non te lo metti in testa?
                    Guardami in faccia... vedi ho due orecchie...
                    Forse non sono come le tue però riesco a sentire mia moglie urlare quando la violentate
                    Forse non sono come le tue però riesco a sentire quando sono per terra insanguinato a pregare
                    Sono solo un po' abbronzate... anche in inverno ma sono stato creato da Dio insieme a te

                    Siamo uguali fratello mio... perché non te lo metti in testa?
                    Guardami tutto... vedi sono alto...
                    Forse non sono alto come te però sono sicuro che riesco a vedere più lontano
                    Forse non sono alto come te però i migliori giocatori di basket sono neri come me
                    Sono solo un alto nero... ho dei bei rasta lunghi neri mentre tu sei pelato e non hai neppure un cuore

                    Picchiami, sparami, bastonami, uccidimi, un giorno tanto pagherai
                    Picchiami, sparami, bastonami, uccidimi, un giorno ahh!
                    Francesco Ficarra
                    Vota la poesia: Commenta