Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Fernando Sparnacci

Positiva azione

Anche se redivivo, positivo.
Anche se rinchiuso, non per molto,
vincente, contro un male d'epoca
che presto verrà distolto, annientato,
non dalla memoria, ma speriamo da questo mondo.
Si può risalire la china, risalire questa malefica ondata.
La partita non è conclusa, non è finita.
Ci sarà un secondo tempo, per rifiorire
con nuova vita.
Possiamo risorgere, anche oggi,
patendo, leggendo, resistendo,
sperando e
così vincendo,
come dopo quindici round contro un pugile,
che sì, invincibile, stendo.
Fernando Sparnacci
Composta sabato 11 aprile 2020
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Fernando Sparnacci

    Nascere nuovamente

    Rinascere non vuol dire ripetere
    tutto ciò che prima c'è stato.
    Un duro colpo fu assestato,
    ma non si molla e si continua a sostenere
    ogni feroce battaglia, ogni avvisaglia vitale.
    Siamo uomini e donne con ferite, adesso;
    presto, diverranno cicatrici e onorificenze
    che non potremo dimenticare presto.
    Come germogli di questo presente
    riduciamo le distanze esistenziali,
    e puntiamo al ben comune, oltre le varie sfortune.
    E gli abbracci e i sorrisi futuri
    siano per noi tutti i prossimi nascituri.
    Fernando Sparnacci
    Composta sabato 11 aprile 2020
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Fernando Sparnacci

      Fiducia

      È come araba fenice
      quest'europea discendenza,
      ora priva di relazione, non di coscienza
      in quarantena, ricca di pathos e di pazienza.
      Non ci volle che un virus per contenerci
      in quattro mura;
      non ci vuole che un po' d'orgoglio
      e di buon cuore
      per andare oltre ogni recessione
      e sperare, e perché no,
      cantare di gioia, non solo da un balcone
      o da un televisore.
      Abbiamo fiducia:
      dopo la tempesta, la quiete è prevista
      e la rinascita parte da dentro,
      non solo dentro casa,
      ma dentro ogni alveare umano.
      Fernando Sparnacci
      Composta sabato 11 aprile 2020
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Fernando Sparnacci

        Da aprile in poi

        Da questo prisma sofferente
        si trafigga nuova luce
        che da Pasqua nuova voce
        e nuovi colori sparga attorno.
        Rinascere, e crescere
        nonostante ombre di fatica,
        non ci si arrende neanche oggi
        a dare vita a questo mondo.
        Albe nuove dissiperanno
        questi terrori vecchi o costanti.
        Un filo rosso di speranza
        ci unisce e ci unirà
        noi d'umana stirpe sostanza.
        Fernando Sparnacci
        Composta lunedì 13 aprile 2020
        Vota la poesia: Commenta