Scritta da: Elisa Impellizzeri

Dialogo

Le persone sono all'ingenua
ricerca della tua consolazione,
con interminabili inni
al proprio pensiero.
Parole calde di vento
e provi soltanto il bisogno
di un vellutato abbraccio.
Ti amo amico
per il calore del tuo corpo;
che fa sussultare
la mia anima
come una corda
che si spezza
sulla nota finale e
che risuona all'infinito
nel labirinto
dalla mente creato.
Elisa Impellizzeri
Composta giovedì 13 aprile 2006
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di