Poesie di Egizia Russo

Impiegata, nato giovedì 17 aprile 1958 a casablanca (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Indovinelli, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Egizia Russo

I re magi

Dall'Oriente
sulla groppa
di tre cammelli
tre re magi...
Baldassare
Melchiorre
Gaspare
partirono
seguendo
la stella
cometa...
splende
dorata
la paglia
al caldo
focolare...
sorride
soave
il bambin
Gesù!
Tre giubilei
portarono
in dono...
oro
incenso
mirra!
Al cospetto
del piccolo
... redentor!
Egizia Russo
Composta martedì 3 gennaio 2012
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Egizia Russo

    Le ali dell'amore

    Nella mente
    affiorano
    momenti
    fugaci
    rapiti
    dal cuore
    volteggia
    il tuo viso
    sfiorandomi
    l'anima
    sentir
    l'ebbrezza
    di quei giochi
    innocenti
    avvolti
    nelle ali
    leggere
    dell'amore...
    d'un tempo
    passato!
    Un tempo
    che scolora
    ma non
    cancella
    l'essersi
    amati...
    sulle ali
    dell'amore
    io
    ti amai...
    Egizia Russo
    Composta martedì 6 dicembre 2011
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Egizia Russo

      Il tuo ritratto

      Dipinsi
      il tuo ritratto
      senza sapere
      il tuo nome...
      t'ho dipinto
      con i colori
      dell'arcobaleno
      per i miei occhi!
      Riflessi rosa
      spennellati
      di luce...
      i miei sogni!
      Cieli limpidi
      senza nuvole...
      gemme lucenti
      per il mio cuore!
      Stormi di rondini
      in volo
      la mia anima!
      L'esser libera
      d'amarti
      senza inibizioni...
      t'ho baciato
      con sentimento
      stretto
      al mio seno
      chiamandoti
      ... mio amore!
      Egizia Russo
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Egizia Russo

        Cuore...

        Mille giorni
        vivendo
        nell'inquietudine
        del tuo fremito
        scolpiti
        da eterne
        emozioni...
        passioni intense
        inebriati
        dai tuoi palpiti...
        dove il tempo
        trova spazi
        immensi
        nell'esser
        viva
        strettamente
        fra le tue braccia
        amandoti
        ogni giorno
        per il
        miracolo...
        che solo tu
        mi dai
        sei dentro
        ad una lacrima
        un sorriso
        nel mio dolore...
        straziato
        dalle mie
        incoscienze
        calpestato
        ferito
        umiliato...
        le mie lacrime
        non placheranno
        gli spettri
        del passato...
        i miei sorrisi
        gioiranno
        per la tua
        euforia...
        sei tu
        cuore mio
        ad elargire
        le tue ali...
        un canto libero
        al sorgere
        del sole
        supinamente
        al chiaror
        del tramonto...
        amarti
        è ciò che voglio
        sopra ogni
        cosa al mondo
        ... cuore mio!
        Egizia Russo
        Composta martedì 22 novembre 2011
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di