Le migliori poesie di Egizia Russo

Impiegata, nato giovedì 17 aprile 1958 a casablanca (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Indovinelli, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Egizia Russo

Io penso a te!

È passato tempo
dal nostro breve incontro...
un incontro...
che continua
a parlarmi...
sognare di noi!
Io... io ti penso!
Ti penso così...
intensamente
quasi a... sentirti
Il mio cuore...
quasi si ferma...
all'impeto di... vederti
toccarti
avvolgermi dolcemente
frà... le tue braccia...
come un'onda
che agita il mare...
come una... farfalla...
posandosi... sul prato...
io... io ti penso.
Egizia Russo
Composta venerdì 3 dicembre 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Egizia Russo

    Pierrot

    Dall'aria triste
    e malinconico
    tinge il suo viso
    infarinato di bianco
    Guance rosse
    come l'amore
    accende la sua bocca
    a forma di cuore...
    Alla luna
    la serenata
    aspettando la sua amata...
    Una lacrima
    riga il viso
    stringe in mano
    il mandolino...
    Con il cuore
    d'un bambino
    abbraccia i sogni
    sul cuscino!
    Egizia Russo
    Composta venerdì 1 febbraio 2013
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Egizia Russo

      Come un granello di sabbia

      C'è solo una ragione
      nella nostra vita
      Esser sé stessi!
      Non importa
      il valore
      la grandezza
      di ciò che noi siamo...
      Noi... non siamo altro
      che granelli di sabbia!
      Tutti uguali...
      Sperare... amare!
      Vivere... dalle piccole cose!
      Sono i valori
      che nutrono la nostra anima...
      La nostra vita!
      Stà in un palmo di mano...
      basta un soffio...
      per sperdersi...
      in un... granello di sabbia.
      Egizia Russo
      Composta giovedì 9 dicembre 2010
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Egizia Russo

        Novembre

        Novembre...
        spoglio e gelido
        arriva novembre!
        Nella grigia foschia
        sibila il vento...
        prepotente
        invigorito
        dalle tempeste
        spazza via
        gioie e sorrisi
        della povera gente...
        spacca
        cuori
        da ogni desìo...
        incombe
        la sua ombra
        seguendo
        le sue
        intemperie...
        sprigiona
        simpatia...
        sorridendo
        al capolino
        del sole!
        Spoglio e triste
        non è stanco!
        Prosegue
        il suo cammino
        lasciando
        le sue orme
        per la via...
        Egizia Russo
        Composta mercoledì 2 novembre 2011
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di