Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Donatella Fantauzzi

Organizzo la mia vita, nato martedì 15 gennaio 1963 a terni (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Leggi di Murphy, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Donatella

Speranza

Urla il mio corpo
come stridio di porte millenarie
rette da cardini fatiscenti,
blando sbarramento
all'acuto male
che infiltra nella carne.
Profumo di erba fresca
appena tagliata
lenisci la mia mente.
Raggio di sole
entra in questa stanza
e poi in me.
Cellule grige
non abbandonatemi mai
nutrimento della speranza.
Cresci anima
e dilaga in ogni dove
porta qualcosa di me alla gente.
Donatella Fantauzzi
Composta mercoledì 21 luglio 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Donatella
    Scorre l'acqua nel fiume
    a volte lenta
    a volte veloce,
    porta con se quello che trova sul suo cammino
    fino al mare.
    Il suo colore verde di speranza
    ed il suo sapore dolce di innocenza
    si tramutano nel blu dell'ignoto e nel sapido del sale.
    Tutto si trasforma come la nostra esistenza,
    tutto ha una logica come la scienza.
    Quello che rimane intatto
    è l'attimo ripetuto all'infinito della nostra anima.
    Donatella Fantauzzi
    Composta martedì 13 settembre 2016
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Donatella

      Qualcuno ancora la dice giusta!

      Inusuali parole dette con inganno
      linguaggi forbiti che danno parvenza di sapienza
      illudono la mente,
      feriscono il cuore.

      Suoni che da bocche senza volto
      vagano senza significato
      privi del grigio che nutre lo spirito
      tutto a discapito di chi si lascia incantare.

      Da contenitore di cultura
      di notizie
      e d'informazione
      a secchio della spazzatura.

      Ma c'è ancora chi sopravvive
      fra il tanfo della burocrazia
      il marciume della corruzione
      e l'ipocrisia dell'informazione guidata.
      Donatella Fantauzzi
      Composta mercoledì 19 maggio 2010
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Donatella
        Perché?
        Si perché faccio così?
        E poi!?
        Mi odio!
        Si mi odio quando so che hai torto e ti do ragione
        Mi odio quando vorrei graffiarti e poi ti accarezzo
        Mi odio quando ti chiedo e non rispondi
        Mi odio quando dono me ad un tuo non sorriso
        Mi odio quando mi costringo ad una calma apparente
        Mi odio quando la tua mano mi cerca nel buio e non la respingo
        Mi odio quando mi fai arrabbiare e poi mi giro con un sorriso
        Mi odio,
        mille volte mi odio...
        Mi odio sì... ma solo perché il nostro non è solo amore
        ma qualcosa che va al disopra di ogni concepibile sentimento.
        Donatella Fantauzzi
        Composta giovedì 25 febbraio 2010
        Vota la poesia: Commenta