Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Don Juan

Nato a Cosenza (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Don Juan
Risorgono echi lontani
dalle ceneri di un ricordo
che trova pace nel solco di una lacrima,
frustano gli occhi
immagini di giorni vissuti,
accendono la voglia di respirare
un'aria dal sapore nuovo.
Esco a dar fiato ai pensieri,
e l'aria gela i polmoni,
scalcio pietre solitarie
e strappo un fiore dal suo
angolo di mondo sicuro.
Ma esiste un angolo sicuro
quando la minaccia più grande
è la stessa che ti tiene in vita,
la stessa che ti da fiato e te lo toglie?
Esiste un posto tanto lontano
da sbiadire i ricordi
e riportare in vita un sorriso
che non vede luce da troppo ormai?
Don Juan
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Don Juan
    Lo sento dentro quel vecchio
    leone che ancora ruggisce,
    lo sento ancora scuotere
    l'anima ad ogni respiro,
    ringhiare ad ogni colpo schivato,
    reagire d'istinto.
    E sanguina la bocca,
    arde l'inferno nelle gambe,
    ma il cuore urla di rabbia
    e non conta quanto faccia male,
    non esiste catena che possa fermare
    la voglia di non mollare.
    Non ci vado al tappeto,
    non ora, non questo round, non oggi,
    l'ho sussurrato nel vento,
    l'ho promesso a me stesso.
    Don Juan
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Don Juan
      Seguendo il profumo di una rosa
      ho incrociato i tuoi occhi
      e sfiorato le tue mani,
      ho respirato dai tuoi respiri,
      ho bruciato il sole col mio amore.
      Come una meteora a mezzanotte
      hai attraversato il mio cielo
      e l'hai spento d'un tratto senza avvisare,
      senza darmi il tempo di vedere.
      Ed ora tra le lacrime ed un sorriso isterico
      ti chiedo di restituirmi la vita,
      ti chiedo di ridarmi quell'impeto
      che scuoteva in petto ogni torpore,
      ti chiedo di lasciarmi andare
      se non sai restare.
      Don Juan
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Don Juan
        Come una lama di luce nel buio
        attraverserai le notti
        spargendo amore a chi nella carne
        trova il conforto di una sera,
        lascerai impronte bianche
        intorno ad un bicchiere vuoto,
        camminerai senza sentire il vento
        che sta gelando le mani,
        inciamperai su una pietra solitaria
        e solo quando sentirai dolore,
        ed il sangue macchierà il volto pulito
        saprai di essere vivo.
        Don Juan
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Don Juan
          Paura d'amare,
          paura di un cuore
          che impazzisce d'un tratto
          e decide la sua strada.
          Paura di un futuro
          che come una lente appannata
          offusca la vista,
          paura di un cielo
          improvvisamente più blu,
          paura di viver davvero.
          Ma tu prendi per mano la paura,
          non respingerla e diventerà
          la spalla che sorreggerà
          ogni tuo mancamento,
          la guardia alta che incasserà
          il colpo diretto all'anima.
          Lascia entrare il sole,
          lascia correre il cuore,
          lascia fiorire l'amore...
          ... lo meriti!
          Don Juan
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Don Juan
            Credo al mio cuore
            quando mi urla di dormire
            di mettere a tacere
            tutto quanto quel dolore
            che ogni giorno sembra ingigantire.
            Credo alla mie mani
            che indicano un domani
            senza fulmini né tuoni.
            Credo ai tuoi discorsi
            sui miei giorni persi
            in un angolo senza luce
            nel silenzio senza pace.
            Credo ancora nell'amore
            nonostante viva nel terrore
            che per colpa di un errore
            possa un giorno smettere d'amare.
            Don Juan
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Don Juan
              Come grano d'inverno
              cado al volere del tempo,
              cedo al passare del vento,
              e raccolgo petali strappati
              da una mano sconosciuta.
              Un vecchio albero affonda stanche
              le radici nella terra nera,
              un vecchio canuto siede lento
              su una panchina solitaria,
              un bimbo corre seguendo l'istinto,
              un fiore sboccia all'ombra di un melo,
              una nuvola insegue un gabbiano,
              la mia mano scrive,
              il mio cuore corre lontano.
              Don Juan
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Don Juan
                E questa qui che vita è?
                Un continua corsa verso il vuoto,
                una rincorsa senza appoggi,
                una scalata senza appigli.
                Immagini gocciolanti trasudano
                ipocrisia e falsità,
                voci tamburellanti addormentano
                lo spirito e placano le menti,
                volti satinati corrompono
                le anime e spengono la luce.
                E questa qui che vita è?
                Laciatemi respirare,
                vivere senza dover credere
                che tutto sia miglore di quel che è,
                perché se guardo indietro
                vedo un'immenso vuoto,
                un uomo che piange
                un'umanità svanita,
                una vita non vita.
                Don Juan
                Vota la poesia: Commenta
                  Scritta da: Don Juan
                  Quanti sguardi ho incrociato
                  da quella maledetta sera,
                  quanti occhi mi hanno fissato
                  cercando risposte che non ho,
                  quanti occhi ancora passeranno
                  prima di trovar pace.
                  Innumerevoli volte ho cercato
                  i tuoi occhi nel resto del mondo,
                  ma nessuno ha lo stesso brivido
                  che nei tuoi si nasconde.
                  Un brivido volato via,
                  un brivido scivolato via
                  tra mille parole e una sadica allegria
                  che per mille ed altre mille notti ancora
                  svuoterà i miei pensieri e spegnerà gli ardori.
                  Don Juan
                  Vota la poesia: Commenta
                    Scritta da: Don Juan
                    Cade la pioggia e lava via
                    una notte senza luna,
                    cade e scivola lenta tra le mani,
                    si affretta sul viso e solca
                    lunghe linee sulla schiena.
                    Ad ogni goccia un brivido scuote
                    impetuoso il cuore addormentato,
                    ad ogni goccia una lacrima
                    si fa strada tra gli occhi scuri
                    e va a morire sulle labbra.
                    Sono sassi i pensieri che affollano
                    le strade della mente,
                    sono diamanti che non so più
                    immaginare i tuoi occhi,
                    sono giorni senza fiato i miei.
                    Don Juan
                    Vota la poesia: Commenta