Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Carol Raiola

Nascendo

Come mi sento bene stasera,
non so cosa sia
se non quel sogno della farfalla che nasceva dal bruco...
quella donna me l ha mostrato, era piccola ed indifesa poi sedevo accanto a te
e mangiando un panino ridevano tutti e tre...
non so cosa voglia dire quel sogno
se non che sto volando e mi sento libera con ali al vento
Volo Volo e mi sento amata
mi amo
sento l'amore che appartiene a me
perché son io ad accarezzarmi e se vuoi ci sarà posto anche per te
perché sarò io a darlo a te!
Carol Raiola
Composta mercoledì 11 gennaio 2012
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Carol Raiola

    Riflesso

    Ti penserò perché sei aria per me
    Ti penserò perché ho preso batoste da te
    un bellissimo spreco di tempo...
    una visuale con riflessi di sole
    e di nuovi orizzonti...
    un temporale, un uragano che tuona
    un arcobaleno che splende
    un alba che nasce
    ed una notte senza sonno
    ... ascolta ancora
    la mia voce,
    quella del cuore
    rimbomba nell'anima come una spada inflitta
    per te,
    che ancora non capisci
    dove ferisci... mai lo capirai...
    un pugnale nel cuore...
    la tua vera natura è punire
    chi ha ali e vola
    mentre tu gasi sulla moto per sfuggire
    alle realtà della vita.
    L'amore è guardarsi negli occhi
    con i nostri riflessi
    ed affrontare le sfide
    del destino insieme...
    Chi fugge non potrà mai gustare
    il tutto...
    Carol Raiola
    Composta martedì 13 dicembre 2011
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Carol Raiola

      Bipolare

      Ditegli che non mentisse
      Ditegli che non giocasse,
      Ditegli che la Sincerità è una,
      Ditegli che la sua verità è una grande bugia,
      Ditegli che la sua coerenza è una contraddizione,
      Ditegli che le sue piante sono appassite
      perché le allagate di acqua non potabile.
      Ditegli che il tempo presente si chiama anche futuro
      è che il terreno è arido, dorme
      non germoglia girasoli perché ha voltato le spalle
      alla lucentezza e trasparenza della vita.
      Ditegli che non tutti i giochi durano per sempre
      la trottola cambia direzione anche girando
      su se stessa...
      Ditegli che i pianeti sono diversi
      ed il suo non è abitato da marziani
      e che l'apocalisse è sempre stata
      li ad aspettarlo...
      Ditegli che la Vita a colori alla luce del sole
      può avere tante sfumature
      e molti possono esser daltonici.
      Carol Raiola
      Composta venerdì 16 dicembre 2011
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Carol Raiola

        Ricordi...

        Capelli al vento,
        mani tremanti
        così sedesti a guardarmi...
        parole sazianti,
        fiato leggero
        così tenesti il tuo cuore leggero...
        Gioia mi chiamavi
        luce della luce
        ti mettesti a disegnar...
        ricami di perle,
        su cappelli
        con mani pazienti
        occhi stanchi...
        un giorno andasti
        ma il tuo profumo mi lasciasti.
        Carol Raiola
        Composta mercoledì 7 dicembre 2011
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Carol Raiola

          Pensieri

          Nel Ricordo del Passato
          che mi Avevi tanto Amato
          Tu con Volto Sopraffatto
          non Giocasti null'affatto...
          nel Rimpianto di quel Giorno
          mi girasti sempre Intorno
          Non son Piccina e
          ne Bambina
          son una Donna
          Celeste ed Azzurrina
          con Ali al Vento
          grido l'Amore
          che Rimbombi in ogni Cuore...
          Carol Raiola
          Composta domenica 4 dicembre 2011
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Carol Raiola

            Lunedi Notte Fratello di Martedì

            Caro Amico
            senti che voci
            guarda che Sole
            che c'è qui per Te
            Novembre se n'è andato
            e con lui ti ha portato
            senza Alba e ne Tramonto
            siamo caduti tutti in fondo
            L'unico a rimanere in Sù
            sei Tu
            Sento la voce
            del tuo Angelo Blu
            che è dove sei Tu
            porta conforto a chi quaggiù
            non ha fede in Gesù
            Tu cammini li su
            su un Arcobaleno e la Luna Blu
            porta l'Amore a chi vuoi Tu
            come hai fatto sempre qui giù...
            Sul divano dormivi
            sereno mentre già viaggiavi
            a cuore sincero
            mentre a Noi hai lasciato
            un'impontra senza nemmeno un ombra
            Ora Amico ti chiedo di più
            conforta la donna
            che amavi Tu
            Manu è quaggiù
            porgi la tua mano
            sul suo cuore
            e allievale il dolore
            falla ridere e sorridere in questa vita che è una bufera
            dove tutto è solo Niente
            ed il Niente è proprio tutto...
            Ora guarda... guarda più sù Gegè
            c'è la Luce per Te
            vola in alto
            raggiungi i Gabbiani
            con il loro Nuovo Orizzonte
            ascolta le voci soave ed armoniose
            che cantano Musica pert Te
            Musica Eri
            Musica Sarai
            e Domani Rinascerai
            Con affetto ti Aspetto.
            Carol Raiola
            Composta sabato 3 dicembre 2011
            Vota la poesia: Commenta