Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Antonio Rinaldi

Netturbino, nato martedì 25 luglio 1967 a Giffoni Valle Piana
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: A. Rinaldi

Fortezze

Batto il chiodo nel muro,
fisso l'ultima catena
trincerato in una stanza,
bevo caffè amaro da tazze di piombo,
serro i bulloni di ogni mia convinzione
e con attenzione custodisco ciò che mi è caro.
Soffia pure aspro vento stanotte,
più non temo le parole che trasporti,
ora canto i miei pensieri
e non m'importa se sarà la pioggia
domani a porterseli via.
Oggi nessuno potrà farlo,
esse sono, di dura pietra, roccia.
Antonio Rinaldi
Composta sabato 28 ottobre 2017
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: A. Rinaldi

    Un tempo...

    Un tempo ero parole, quando le parole erano troppo leggere per essere parole.
    Un tempo ero sostanza, quando la sostanza era solo la proiezione di un'ombra per essere sostanza.
    Un tempo fui vento, quando il vento era troppo forte per non essere burrasca e allora mi fermai fino ad essere fruscìo.
    Un tempo fui albero, quando l'albero era solo foglia pronta a volare al vento che in ciel la spinge...
    Antonio Rinaldi
    Composta venerdì 27 ottobre 2017
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: A. Rinaldi
      Un pensiero, era solo un pensiero,
      confinato in un sogno di gioventù,
      la soave bellezza di un piacere dell'intelletto,
      due uomini seduti uno di fronte all'altro,
      sopra un campo di ulivi, dove altri uomini, in passato
      lavoravano e si riunivano.
      Ed ecco, i miei pensieri, erano i suoi pensieri,
      la sua terra, la mia terra.
      E sconosciuti non lo fummo mai.
      Antonio Rinaldi
      Composta sabato 3 settembre 2016
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: A. Rinaldi

        Come foglie

        Vi osservo tenaci foglie,
        contemplo la vostra forza,
        da timido germoglio a fluente chioma dai verdi capelli,
        rifugi sicuri di timidi voli alati, nell'eterno rinnovarsi.
        Il vento, la pioggia, il sole, vi hanno spettinato,
        bagnato e asciugato
        e ora la terra vi reclama per vestirsi dei vostri colori di bronzo.
        Su quel tappeto,
        come nel gioco di un bimbo mi distendo
        e v'interrogo e come una poesia, vi leggo.
        Antonio Rinaldi
        Composta sabato 3 settembre 2016
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: A. Rinaldi

          Il vento

          Scompigli e mischi intorno a me ogni cosa,
          pezzi di carta abbandonati per strada,
          trovano con te ali improbabili per vorticosi voli.
          Sferzi, spezzi, confondi le mie certezze,
          mentre mi porti voci, profumi e pensieri lontani
          accumulandoli altrove.
          Ora vento possente,
          ora lieve brezza che lentamente si cheta,
          lasciando che la pioggia,
          lavi tutto quello che sei venuto a dirmi.
          Antonio Rinaldi
          Composta sabato 3 settembre 2016
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: A. Rinaldi

            Abbracci

            E vado, perché è lì che voglio andare,
            per boschi e lungo i sentieri di montagna,
            ascoltando il lieve fruscio del vento nei cespugli
            e lentamente abbandonarmi,
            dormire, cullato dal profumo dei fiori,
            mentre tutto defluisce via,
            come l'acqua che corre al mare e satollo della vita,
            abbandonarmi all'abbraccio della mia madre terra.
            Antonio Rinaldi
            Composta sabato 3 settembre 2016
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: A. Rinaldi

              Vita

              E miei occhi furono inondati
              dai mille colori di un'alba,
              non si chiusero al forte sole
              e attenti scrutarono gli orizzonti,
              si bagnarono di un'idea
              che colò nel rivolo di una lacrima,
              fotografarono un momento
              in cui era racchiuso il tutto e il niente
              ed ora stanchi,
              riflettono la fioca luce di un crepuscolo.
              Antonio Rinaldi
              Composta sabato 3 settembre 2016
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: A. Rinaldi

                Vita scorrevole

                Seduto sul bordo di un marciapiede,
                guardo ancora passare la vita,
                una voce mi sussurra in testa
                dicendomi di non aver paura,
                ma il cuore, grande come il cielo,
                giace silenzioso e di nuovo affoga nel pattume,
                ancora roso e soffocato dalla paura,
                sperando che oggi non vivrà con lei, la morte.
                Antonio Rinaldi
                Composta sabato 3 settembre 2016
                Vota la poesia: Commenta
                  Scritta da: A. Rinaldi

                  Simulacri

                  Mutevoli pensieri si riversano nella mente,
                  incrociando maschere di volti rinchiuse nell'effimero,
                  senza occhi e senza forme.
                  Presenze levigate da ciprie e rossetti
                  che non lasciano passare traccia né delle rughe
                  e neppure delle lacrime che nel tempo modellano il viso.
                  Riflessi di bronzo di statue smorte,
                  effigi spettrali di un triste presente
                  che chiude le porte al divenire.
                  Antonio Rinaldi
                  Composta sabato 3 settembre 2016
                  Vota la poesia: Commenta