Scritta da: PICU85

I teneri amanti

Parole sussurrate tra le mura di questa casa,
una finestra è aperta
si sente solo il soffio del vento,
che inevitabilmente porta con se le nostre parole.
Tutti odono, ma nessuno capisce
è il nostro segreto.
La gente si guarda attorno inquieta,
gli occhi e i volti si scrutano,
ma nessuno riesce a decifrare il nostro codice.
Ma per quanto tempo ancora?
Ma all'alba del nuovo giorno,
grideremo al mondo che siamo noi i teneri amanti.
Forse ci saranno occhi cupi e tempestosi,
forse le lingue serpeggeranno,
forse ci lasceranno al nostro destino,
forse...
Sono tanti i forse che compaiono,
ma alla fine ci sarà sempre un pezzo che apparterrà solo a noi.
Alessia Manzi
Composta venerdì 2 settembre 2005
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di