Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: henry persempre

Due petali dal cielo

Esuli da una città di confine, abbiamo calpestato
scale consunte per salire fino a due petali dal cielo
soli! Oggi non servono parole, è tempo di vedere
attraverso i tuoi occhi, il cielo sopra i tetti,
seguire, sulla punta delle dita, la tua pelle
cercare l'orlo delle tue mutandine, sotto il vestito
Lasciarmi travolgere dalla tua onda
sentirmi pioggia, che si perde nel tuo mare.

Comprerei per te, un cartoccio di spicchi di sole... Le dico

Sul letto, disteso, osservo la tua figura
nuda, seduta sul davanzale della finestra
i capelli scarmigliati, da una folata di vento.
mentre sorseggi boccate avide dalla sigaretta
la sera ha schizzato di ombre e luci lo sfondo
del tuo primo piano, assorto.

Non vorrei più andare via di qua amo essere così vicina al cielo,
spaziare sui tetti, mi da la sensazione d'essere un gabbiano... Dici

È settembre, il cielo è solo nostro
e tu taci così bene, che le mie domande cadono
mute oltre il davanzale, dove scorre il tempo
di questa stanza.
La tua immagine nuda nella cornice della finestra
è un quadro astratto che la vita, ha disegnato oltre confine.

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: henry persempre
    Ha partecipato al concorso
    AMORI di_VERSI

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:0.00 in 0 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti