I migliori post inseriti da Silvia Nelli

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Proverbi.

Scritto da: Silvia Nelli
Morte dignitosa - Totò Riina
Cosa è una morte dignitosa? Non era forse quella che avrebbero dovuto avere Falcone e Borsellino dopo aver speso anni della loro vita per le cose giuste!? Non era forse quella che avrebbero dovuto raggiungere tutte le persone che facevano parte della loro scorta? Cosa è morire con dignità? Non è forse percorrere una vita come un diritto... Quel preciso diritto che avrebbe avuto il piccolo Di Matteo... e crescere, giocare, vivere ed essere felice? E la sua morte... Massacrato, torturato, rapito e sciolto vivo nell'acido è stata una morte dignitosa!?
Ma porca miseria! Ma stato del cavolo! Con quale coraggio puoi solo pensare che una bestia simile abbia diritto ad una morte dignitosa! Non basta che lo stato Italiano, noi Italiani lo abbiamo campato in carcere tutta la vita e a spese nostre!? Non basta che lui bestia abbia mangiato ogni giorno, quando molti Italiani onesti, che hanno lavorato una vita, pagato le tasse, aiutato il prossimo non riescono a fare un pasto decente al giorno? Non basta!? Volete una morte dignitosa per lui? Datelo in pasto alla madre di quella povera creatura... ma la nostra dignità invece dove sta? Dove cavolo sta!?
Composto martedì 6 giugno 2017
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Silvia Nelli
    Posso chiudermi in un silenzio che pochi sono in grado di capire, lo so. In quei momenti una parte di me ha bisogno di qualcosa, anche solo di una carezza, di un sorriso o di un piccolo gesto. Mi rendono più felice le piccole cose costanti, di quelle grandi e rare. Non sono per la platealità, io amo la semplicità.
    Composto lunedì 19 gennaio 2015
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: Silvia Nelli
      Accanirsi contro qualcosa o qualcuno non porta a niente. L'accanimento è solo un autolesionismo. Vivere nella serenità, cercando di respirare sorrisi, allegria e compagnie piacevoli è la miglior strada che si possa intraprendere. Sarà questo il motivo per cui da un po' di tempo non ho più tempo, orecchie e sguardi verso chi si accanisce senza una reale ragione su di me, sulla mia vita e su ciò che mi circonda. Scelgo di guardare oltre, far finta di non vedere, ma senza soffrire. Se vuoi dare una risposta valida all'ignoranza e alla cattiveria non esistono risposte migliore del silenzio e dell'indifferenza. E non esiste arma più grande contro esse che non sia la tua felicità!
      Composto sabato 21 marzo 2015
      Vota il post: Commenta
        Scritto da: Silvia Nelli
        C'è chi vive una vita piena di verità e fa di ogni cosa un qualcosa di unico, e c'è chi fa della propria vita un copione e dà la colpa agli altri quando sbaglia una battuta. C'è chi cresce nell'amore e insegna cosa sia a chi incontra, e chi l'amore lo loda, ma forse mai lo ha conosciuto veramente. C'è chi ti aiuta nelle difficoltà e chi ti ci affonda. C'è chi trova forza di migliorarsi nelle disgrazie e chi invece le usa per ottenere consensi e compassione. C'è chi è verità e chi è menzogna. Chi è pieno di valori e chi è solo pieno di sé.
        Composto mercoledì 28 gennaio 2015
        Vota il post: Commenta
          Scritto da: Silvia Nelli
          In passato ho camminato tanto vicino a persone sbagliate; e quando me ne sono resa conto la maggior parte delle volte era troppo tardi. Troppo tardi per non soffrire, per non sentire la delusione e l'amarezza di non aver capito chi avessi di fronte. Troppo tardi per non domandarsi "perché"? Se ti meritavi o no quello che ti era stato fatto. E lì, in quel preciso momento, dopo l'ennesima delusione che scelsi di camminare da sola. Anche il cammino in solitudine portava dolore. Non era facile quando sei abituato ad avere una mano che ti sorregge. Purtroppo quando la maggior parte delle mani che ti hanno sorretta successivamente ti hanno anche pugnalata, capisci che meglio soli che con "traditori" vicino. Proprio sostenendo questo cammino in solitudine, sono arrivata a camminare serena e fiera anche da sola. A quel punto ero pronta! Pronta per scegliere chi tenermi vicino e chi allontanare. Io non avevo più bisogno di nessuno, bastavo a me stessa. Ho smesso di odiare, di provare rancore e rabbia e ho cominciato ad amare, a difendere e a dare priorità al mio sorriso. Ho capito che il tempo perso ad odiare è tempo sprecato. Ho preferito dare valore al tempo e dimenticare gli incontri sbagliati, le persone meschine e finti amici, le finte presenze e i finti ti voglio bene. Ho scelto di amarmi e di conseguenza ho anche scelto chi fosse meritevole di amare me, di godere del mio tempo e della mia compagnia.
          Composto domenica 22 marzo 2015
          Vota il post: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di