Questo sito contribuisce alla audience di

Non aspettare che la tua candela si consumi prima di decidere di utilizzare la sua fiamma per illuminare ed ascoltare l'eco caldo del tuo sentiero.
L'esperienza di tante candele consumate e dimenticate dovrebbe servirti a non ripetere l'esempio di rimanere immobile nella tua cera d'apparenza che, consumandosi, si sintetizza nell'odore del dolore del tempo bruciato in un istante spento da quell'ultimo soffio di fumo che si dissolve, svanendo, in una gelida notte d'inverno.
Non aspettare che la tua candela si consumi, prima di far sfociare la tua antica indole naturale nel silenzioso vortice della vita.
Salvatore Giovanni De Francesco
Composto giovedì 14 giugno 2018
Vota il post: Commenta
    Continuava ad intrattenersi lasciandosi dondolare da un passato da ricordare e da un futuro in cui sperare; senza rendersi conto che il suo presente si ammalava di illusione e di malinconia.
    Finché, lasciandosi spingere dalle sue passioni più profonde, decise di scendere dall'altalena di quell'abitudine iniziando a percepire il suo presente da vivere.
    Salvatore Giovanni De Francesco
    Composto mercoledì 18 aprile 2018
    Vota il post: Commenta