Questo sito contribuisce alla audience di
Scritto da: Massimiliano Sciò
E passo le notti ad aspettare che i ricordi mi vengano a trovare. Guardo fuori, la strada è deserta e il gabbiano che canta assomiglia ad un cigno. E anche stanotte con il cuore in ammollo, a pensare a una donna: a quella soltanto. Il mio gatto mi guarda e forse capisce, mi fa le fusa e aspetta carezze. Ha capito dal mio fare distratto, che penso a lei e arrivano solo dolcezze. Miagola lui, canta ancora il gabbiano: ho pronta l'orchestra, ci fosse anche lei, le urlerei ti amo. E siamo in estate, ma sembra più autunno, il cielo che gioca con la pioggia ed il vento, aspetto carezze portate dal sole e leggo l'oroscopo sopra un giornale. Le previsioni sono tutte a favore, ma se ci credo sono proprio un frescone. E intanto passano piano le ore, dovrei già dormire ma aspetto, tranquillo, che la notte tramonti. Faccio così per ingannare i miei sogni, tengo ancora, un momento soltanto, il cuore in ammollo. E aspetto il cantare del gallo.

Immagini con frasi

    Info

    Scritto da: Massimiliano Sciò

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:0.00 in 0 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti