Questo sito contribuisce alla audience di
Scritto da: Marta Emme
Mio caro, della Terra instancabile studioso e anche divulgatore generoso* (geologo Mario Tozzi); così geniale, di intelletto certo sopraffino, ascoltami solo per un pochino, ti prego, onorami solo di un breve trattino* (della tua vita): è climatico e strutturale, oramai, come in Italia manchi acqua un casino, specie in estate coll'aria rovente, dell'inquinamento effetto evidente. Così, prima di ritrovarci nei guai* (desertificazione), e non sia mai, subito rendi urgente ai nostri capoccioni* (governanti), costruire, affinché irrorar si possano le terre e le coltivazioni, i dissalatori, che son degli uomini e le bestie i moderni abbeveratoi. E per farli funzionare, se necessario, siano da affiancare impianti energetici basati sull'acqua del mare* (elettrodialisi inversa-Palermo). Tutto ciò è subitamente da veder di realizzare. Sarà per noi* (italiani) un fatto epocale, di sicuro degno del più illustre e scientifico giornale. Se opererai com'è tuo stile sempre, con mente suprema e pertinente, allor tanto ti meriterai che un santino* (riconoscimento notevole) tutto tuo avrai. E chiedo a quei presidenti* (di regione) di intelligenza vivace di non farci cuocere come sulla brace, dando avvio alla stagione che della siccità decreti l'archiviazione. Vi ringrazierò dal profondo perché per tutti noi* (italiani) sarà l'opera* (dissalatori) più bella del mondo, e allor dalla gioia mi metterò a girare in tondo per aver visto esaudito più che un sogno e sarà come la danza della pioggia questo sciocco movimento che a mò si sfoggia. E or direte: che impertinente e pur saccente e irriverente, assurda e supponente questa donna decadente* (con più di qualche anno); ma che volete, sono, comunque, di questa Terra uno spirito vivo e combattente! E non mi scoraggia neanche essere del mondo poco più di niente.
Composto lunedì 31 luglio 2017

Immagini con frasi

    Info

    Scritto da: Marta Emme
    Dedica:
    Al geologo e professor Mario Tozzi, di cui ho grande stima. A chi ha potere e sensibilità di costruire i dissalatori per il popolo italiano per combattere la siccità dovuta al clima oramai modificato (tropicalizzazione)e con evidente desertificazione. Sistemar la rete idrica non sarà sufficiente, è evidente, anche se necessario. La situazione è molto più grave, onestamente. Coi danni e le perdite economiche che si subiscono (Stato e aziende) si possono ben costruire in quantità sufficiente moderni dissalatori. In Israele funziona già così. La tecnologia energetica di impianti a elettrodialisi inversa (Palermo) potrà essere utile allo scopo e di supporto al funzionamento, se necessario, oltre ad essere ecologica. Così penso, anche se parlo solo col buonsenso, mi rendo conto. Ma non mi pento, pur se le mie parole sono dette al vento. Sarà perché la ricerca ce l'ho avuta sempre dentro che di dar questo contributo or mi sento.

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:7.00 in un voto

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti