Questo sito contribuisce alla audience di
Volevo solo essere "bella" un po' e mi sono ritrovata infelice.
La fregatura del essere felice oggi è, che non sai mai se domani  potresti esserlo ancora.
Io per esempio ero una di quelle donne che aveva tutto, una famiglia un amore un bel sorriso, io ero una che sorridevo a squarciagola, non mi mancava niente e combattevo ogni giorno perché tutto fosse così. Io ero una di quelle donne appagate e avrei tenuto tutto tranne qualche chilo di troppo, non è che io non li volessi e che a noi donne si sa' i chili di troppo danno più fastidio agli altri che a noi stessi.
E allora un bel giorno decisi di voler diventare bella a tutti i costi,
come i bruchi in evoluzione solo che io non ho mai preso il volo,
perché diciamoci la verità fa piacere a tutte quando qualcuno si gira e ti guarda per un culo più sodo (forse a tutte no) e così mi sono smussata, mi sono messa in vetrina come la merce in vendita.
Io in palestra non ci sono andata per la circolazione per il cuore per il respiro, io ci sono andata per competizione, e anche con il cibo in fondo avevo un buon rapporto, non è che io prima mi strafogavo di dolci, ma ai piccoli piaceri della vita non rinunciavo. Di solito quando cominciamo a rinunciare a qualcosa lo facciamo sempre per gli altri perché pensiamo di non essere più desiderate perché gli anni passano perché la "concorrenza" è troppa, è così che  negli anni ho imparato a mie spese a non sopportare più le donne che vogliono essere "belle" a tutti i costi, quelle che devono essere belle per tutti, perché io la mia vita l'ho distrutta così, perdendo i chili di troppo, magari tante l'hanno migliorata ma io avevo deciso di piacere al prossimo, non era neanche narcisismo il mio, e pian piano senza nemmeno accorgermi ho cominciato a dire sempre no.
Le rinunce.
Ai compleanni, hai ristoranti a tavola in casa.
Non la mangi la torta?
No.
Dai assaggia questo.
No.
Così a furia di dire sempre no e facendo tutto quello per cui non ero neanche portata ho perso il mio sorriso, in un mondo dove tutto andava messo in esposizione mi sono ritrovata desiderata e non amata. Se c'è una cosa che ho capito in questi anni in queste rughe in questo specchio che riflette il mio viso mentre sorride di tutte le mie imperfezioni e che il desiderio si porta via le persone e l'amore che sta dentro, io quando abbracciavo mio marito mi ci aggrappavo e sorridevo sempre, ho passato gli anni più belli della mia vita preoccupandomi dei giudizi e alla fine mi sono innamorata di un uomo che non mi avrebbe mai amata quando io sorridevo,
io quando sorridevo ero la donna più bella del mondo.
Io volevo solo essere bella un po', ma ho capito che non puoi esserlo per tutti ma solo per chi ti ama, perché oltre l'apparenza oltre i tuoi ostacoli e quelli di chi ti dovrebbe amare dovrebbe esistere l'amore, poi ci sono i sentimenti quelli che non puoi ammirare e guardare ma indossare, sulla pelle, e poi te li devi portare a letto, di notte, e  sognarli senza averli mai desiderati.
Io volevo essere bella,
e per essere belle bastava sorridere un po'..
Un po' di più.

Immagini con frasi

    Info

    Commenti

    ATTENZIONE: l'autore ha richiesto la moderazione preventiva dei commenti alle proprie opere.
    Invia il tuo commento
    Vota la frase:0.00 in 0 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti