Questo sito contribuisce alla audience di
Adesso che i nostri figli sbagliano ci chiediamo dove abbiamo sbagliato noi, dove abbiamo mancato. Tiriamo in ballo gli anni settanta e gli ottanta, tiriamo in ballo i nostri genitori che con due calci nel culo e quattro schiaffi ci raddrizzavano quando prendevamo una brutta piega. Noi stiamo sbagliando nel momento che diciamo al mondo dove abbiamo sbagliato, stiamo sbagliando nel cercare la soluzione altrove, noi genitori ormai social ci siamo presi i nostri spazi e abbiamo parcheggiato i nostri figli a sua volta social, li abbiamo messi nel mondo virtuale senza possibilità di correggerli senza possibilità di controllo. A tavola ci controlliamo le notifiche e loro a sua volta si controllano il rapper di turno, la stronzata di turno. Noi adesso sappiamo come gira il mondo ma non sappiamo come girano i nostri figli, non sappiamo se si fanno un selfie sui binari con un treno in corsa, o se sono adescati da un pedofilo di turno, non sappiamo se sono bulli o vengono bullizzati, non sappiamo un cazzo, e quando vediamo le disgrazie pensiamo sempre che i nostri li abbiamo educati bene, senza pensare che noi oggi abbiamo avuto solo fortuna.
Stiamo fallendo ed è inutile negarlo, abbiamo dato il consenso di avere una privacy malata, dieci, undici, tredici anni gli abbiamo dato delle password dove nessuno può entrare, e se non siamo capaci di entrare nella vita dei nostri figli, noi abbiamo fallito...
Composto martedì 11 dicembre 2018

Immagini con frasi

    Info

    Commenti

    ATTENZIONE: l'autore ha richiesto la moderazione preventiva dei commenti alle proprie opere.
    Invia il tuo commento
    Vota la frase:0.00 in 0 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti