Questo sito contribuisce alla audience di

Scritto da: Carlotta
Mi trovavo dentro alla tua stanza con in testa pensieri che sapevamo solo di te, mi chiedevo dove eri con chi eri e se davvero valeva tutto ciò più dello stare assieme. Stavo ascoltando la stessa canzone che tuttora ho nelle orecchie, mentre le lacrime non scendevano dal troppo dolore e dal non voler credere a quello che stava accadendo. Volevo morire, sprofondare per poi ritrovarmi nel letto la mattina dopo senza pensieri e proprio mentre stavo pensando a ciò in mezzo secondo sei arrivato, e ti giuro che io ho provato a fare quella incazzata ma non c'è l'ho fatta ancora una volta sei riuscito a sciogliere tutto quel ghiaccio che avevo creato in tutto quel tempo in cui non ceri stato.
Carlotta Borgnani
Vota il post: Commenta