Ci sono quei momenti che nn sai da dove cominciano, la prima volta sono una scoperta, la seconda volta ti colpiscono improvvisamente come il primo canto del cuculo e ti guardi attorno un po incuriosito, un po incazzato, un po spaventato, perché nn sai ancora da dove arriva il canto eterno ma lo riconosci, e cominci cercare la sua origine ma non trovi la sua fonte, ti allontani ma continua a cantare avvolgendo il tuo cammino in una scala sinfonica.
Alessandro Proletti
Composto venerdì 26 gennaio 2018
Vota il post: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di