Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Gianni Ranieri
Togli la parola ad una persona istintiva, altruista, ipersensibile e lo avrai reso un involucro vuoto, un essere non anìmico, una batteria esaurita.
Togli la parola a chi, solitamente, la usa per veicolare i propri sentimenti più veri, sinceri e profondi ed avrai spento l'unica, vera e più potente fonte di energia vitale che conti, quella sulla quale la Vita stessa si regge.
Gianni Ranieri
Composta sabato 5 marzo 2016
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Gianni Ranieri
    A chi mi ha sopravvalutato, a chi mi ha sottovalutato.
    A chi mi ha deluso, illuso, manipolato; a chi ho illuso, deluso, involontariamente o volutamente offeso.
    A chi mi ha lasciato, a chi ho lasciato.
    A chi mi vuol bene, a chi mi ama, a chi mi ha amato; a chi voglio bene, a chi amo ed a chi ho amato.
    A chi mi giudica, a chi mi reputa uno stupido; a chi ho criticato, a chi su richiesta ho consigliato.
    A chi mi ha ferito ed ancora continua a farlo, alla sua presunta gelosia ed al suo ripetuto abbaglio; a chi deludo ed ancora continuo a farlo.
    A chi ci ha sicuramente perso mandandomi a cagare, a chi ci ha sicuramente guadagnato mandandomi a cagare.
    A chi mi odia ed a chi mi adora; a chi avrei voluto menare, e per fortuna non l'ho fatto ancora.
    A chi ha saputo realmente apprezzare il sottoscritto ed a chi ancora lo fa; a chi non ho apprezzato abbastanza, a chi mi accompagnerà.
    Grazie.
    Grazie perché in qualche modo favorite la crescita di quest'uomo. Grazie perché mi avete aiutato a capire che, nella sfera umana, non esiste nessuna regola di valenza universale; che l'unica certezza è l'incertezza; che siamo tutti uguali ma tutti diversi, simili ma unici, medesima forma e differente sostanza.
    Gianni Ranieri
    Composta lunedì 19 novembre 2012
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Gianni Ranieri
      Palle
      La parola può assumere diversi significati.
      In senso puramente anatomico, volgarmente rappresentano parte degli organi genitali maschili.
      In senso propriamente "oggettivo", il termine (singolare) rappresenta una sfera, per lo più di gomma o di cuoio, con cui si gioca.
      In senso figurato, avere le palle (o coglioni, o attributi) è caratteristica propria di colui/colei che ha coraggio, fegato di dire o fare qualcosa. Dote in via di estinzione.
      Gianni Ranieri
      Composta martedì 27 marzo 2012
      Vota la frase: Commenta