Scritta da: C. De Padua Visconti

Il fremere dell'anima

Pare l'anima tua
incendiare la mia
volontà che insegue
impavida il tuo
marmoreo corpo
mentre si slancia
ardita e rapita
verso cieli
accarezzata dalle stelle
in un flutto di denso calore
che penetra costantemente
il mio cuore!
Così mi appari
nell'opaca luce
della ridente luna
come sei bella
la sera il luccichio
dei tuoi occhi azzurri
piccoli lampi
nel temporale
che freme tormentoso
nell'anima mia.
Composta sabato 17 settembre 2016
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: C. De Padua Visconti

    Libellule d'amore

    Chiusi gli occhi e sentii le sue labbra
    planare dolcemente sulla mia bocca;
    sentii il rombo del cuore ed ebbi
    l'impressione che sobbalzasse dal petto!
    Il silenzio di un bacio
    si trasformò in un baccano nell'anima,
    in quegli attimi
    degustai emozioni indescrivibili,
    sembravo fluttuare nel vuoto
    congiunto alla mia amata,
    insieme nel cielo
    come libellule innamorate.
    Composta sabato 17 settembre 2016
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di