Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: C. De Padua Visconti

Tu sei l'immenso

Io non desidero nulla,
né beni né denaro,
né alcuna cosa preziosa,
io non bramo nulla
su questa terra:
i suoi spazi inesplorati
i suoi frutti
le sue delizie,
io rigetto tutto
quello che gli altri
considerano indispensabile,
quando sono immerso
nelle tue braccia!
Composta domenica 2 ottobre 2016
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: C. De Padua Visconti

    Nostalgico settembre

    In me ribelli pensieri
    fluttuano negli arbori
    settembrini,
    l'autunno abbandona
    le ingiallite foglie,
    il sole fioco
    si arrende al
    malinconico tramonto.
    Io mi raccolgo,
    mesto in silenzio!
    In un attimo
    l'estate la ricordo,
    un anno fuggito
    ricco di speranza
    in questo mondo
    appeso.
    Composta venerdì 23 settembre 2016
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: C. De Padua Visconti

      Il fremere dell'anima

      Pare l'anima tua
      incendiare la mia
      volontà che insegue
      impavida il tuo
      marmoreo corpo
      mentre si slancia
      ardita e rapita
      verso cieli
      accarezzata dalle stelle
      in un flutto di denso calore
      che penetra costantemente
      il mio cuore!
      Così mi appari
      nell'opaca luce
      della ridente luna
      come sei bella
      la sera il luccichio
      dei tuoi occhi azzurri
      piccoli lampi
      nel temporale
      che freme tormentoso
      nell'anima mia.
      Composta sabato 17 settembre 2016
      Vota la poesia: Commenta